Tutti adottati gli 11 cuccioli sequestrati in autostrada a Solarolo

SOLAROLO. Sono stati tutti adottati gli undici cuccioli sequestrati a inizio settembre dal Distaccamento di Polizia Stradale di Faenza presso l’area di servizio Santerno, nel territorio di Solarolo. I cani (cinque femmine e sei maschi) erano stati trovati in seguito alle segnalazioni di diversi utenti che avevano segnalato al centro operativo della Stradale la presenza di un veicolo con a bordo un anomalo numero di cuccioli.

[meta_gallery_slider id=”102226″]

Per le condizioni dei cani, di circa 70/90 giorni di vita, meticci privi dei necessari documenti e del prescritto microchip, denutriti e tenuti in condizioni critiche dentro a trasportini sottodimensionati, la donna che li trasportava, una 41enne di origine tedesca, era stata denunciata alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di detenzione di animali vivi in condizioni incompatibili con la loro natura.

Affidati all’Enpa di Faenza, che ha provveduto alla sverminazione e ai necessari controlli sanitari, e successivamente ospitati al Rifugio del cane di via Plicca, nelle campagne di Granarolo Faentino, ora i cagnolini hanno trovato tutti casa. Dopo il nulla osta della Procura di Ravenna, infatti, l’associazione animalista ha potuto avviare le adozioni, per le quali già molti cittadini si erano proposti: “La solidarietà delle persone è stata davvero formidabile – ha dichiarato Maria Teresa Ravaioli, presidente della sezione faentina di Enpa -. Ovviamente la visibilità mediatica del caso ha contribuito alla sensibilizzazione; ricordiamo che in canile ci sono ancora tanti cani che aspettano una nuova casa. Continua inoltre la raccolta fondi per la realizzazione del nuovo Rifugio del cane, sul nostro sito sono disponibili tutte le informazioni per chi volesse fare una donazione”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui