La Madonna Diotallevi

RIMINI. Solo pochi fortunati sono riusciti a vederla, prima che il Dpcm del 3 dicembre decretasse la chiusura dei musei. Da allora, la splendida Madonna Diotallevi è rimasta chiusa nella manica lunga del Museo della Città, prima di dover tornare definitivamente a Berlino, nella sua residenza alla Gemäldegalerie. Purtroppo quando venne formalizzata la collaborazione tra i musei riminesi e l’istituzione berlinese non era possibile immaginare che l’emergenza sanitaria avrebbe influito sulla possibilità di ammirare la splendida tavola, rimasta visibile in via Tonini solo per pochi giorni e per pochi “eletti”. L’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia auspica che l’opera possa in futuro tornare nuovamente a Rimini per consentire – ai riminesi e non solo – di vedere da vicino il capolavoro.
In vista del rientro a Berlino della Madonna Diotallevi, il Museo della Città, in collaborazione con Radio Ora, ha organizzato un appuntamento virtuale, il 22 gennaio alle ore 20.30, con Giulio Zavatta, storico dell’arte dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, autore del recente volume sulla Madonna Diotallevi e curatore della mostra “Raffaello a Rimini. Il ritorno della Madonna Diotallevi”. L’evento sarà in onda suwww.officinariminiarte.it su Facebook Officinariminiarte.

Argomenti:

madonna diotallevi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *