C’era uno stadio pieno a salutare Manuel, il ragazzino tragicamente scomparso all’età di 13 anni. Parenti, amici, compagni di classe e della squadra di calcio si sono stretti intorno alla famiglia nel momento dell’addio, celebrato dal vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi. “Credo che quel giorno in cui Manuel è morto, Dio fosse qui a Bellaria, pronto ad accogliere Manuel per fare della fine della sua vita l’inizio di una vita senza fine” ha detto il monsignore, durante l’omelia. A salutare la bara bianca, uno “stormo” di palloncini bianchi che sono volati in cielo, prima che un lungo corteo il scortasse feretro al cimitero.

Argomenti:

bellaria

Funerale

tredicenne

vescovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *