RAVENNA. Si sono chiuse le indagini con la richiesta di giudizio immediato per Elena Cazacu, la 44enne con doppia nazionalità moldava/romena, ufficialmente residente a Galeata, che il 31 maggio scorso aggredì con un coltello il capitano di vascello Digo Tomat, al termine delle prove per la parata del 2 giugno in piazza del Popolo. La donna, ritenuta socialmente pericolosa, è accusata di tentato omicidio e si trova attualmente sottoposta agli arresti domiciliari presso “Villa Azzurra” a Riolo Terme.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

accoltellamento

galeata

militare

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *