Accoltella la moglie alla festa compleanno a Massa Lombarda, allontanato

MASSA LOMBARDA. Stava festeggiando il suo compleanno assieme alla moglie e al figlioletto, ma anziché concludere in bellezza con il soffio delle candeline, si è ritrovato con le manette ai polsi, arrestato per lesioni personali per aver accoltellato la moglie. Un epilogo da “Shining” quello che attorno alle 2.30 ha portato i carabinieri della stazione di Massa Lombarda all’interno di un appartamento in città, dopo avere ricevuto la chiamata di soccorso.

All’interno i militari hanno trovato l’uomo, un 30enne di origini straniere, la consorte, di qualche anno più grande, e il figlio piccolo, che aveva assistito all’episodio di violenza. Tante le chiazze di sangue rintracciate nei vari ambienti di casa. Ce n’erano nel piano della cucina, nella camera matrimoniale, in terra e nel letto, e ancora in bagno. Tracce vistose che hanno ricondotto all’arma utilizzata per colpire la donna: un coltello da cucina con l’impugnatura in plastica e la lama di una ventina di centimetri, che l’uomo ha abbandonato subito dopo avere inferto il fendente. Un colpo che pare fosse diretto alla zona del volto, ma che la donna è riuscita a deviare con una mossa dell’avambraccio sinistro, riportando però una grossa ferita all’arto. In seguito allo squarcio riportato, la moglie è dovuta ricorrere alle cure all’ospedale di Ravenna.

È stata sentita la donna, che ha raccontato di essere stata colpita durante una lite per futili motivi. La presenza del figlio piccolo non è servita a placare la collera dell’uomo. Per questo i militari hanno deciso di arrestarlo, portandolo ieri pomeriggio davanti al giudice Federica Lipovscek per l’udienza per direttissima. A difenderlo c’era l’avvocato Nicola Casadio, che ha ottenuto l’immediata liberazione del 30enne. Il giudice ha valutato il pericolo di reiterazione, oltre alla gravità dell’episodio di violenza, commesso in presenza del figlio. Così ha convalidato l’arresto e disposto l’allontanamento dalla casa coniugale, oltre al divieto di avvicinamento a meno di 500 metri dai luoghi frequentati dalla vittima.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui