A Sogliano si fotografa l’anima degli alberi

Nei boschi, nei parchi, nei giardini. L’anima degli alberi si trova un po’ dovunque, basta saperla osservare. Il Montefeltro Green Festival, iniziativa ‘gemella’ del San Marino Green Festival, ha presentato a Sogliano al Rubicone un concorso fotografico insieme all’Asf, l’Associazione fotografica soglianese, e al sodalizio del “Borgo Odoroso”. La presentazione dell’iniziativa (un concorso fotografico che valorizza il patrimonio verde del territorio) è stata realizzata in un luogo tutto particolare, ai piedi di nocciolo monumentale nella frazione di Savignano di Rigo. La sindaca di Sogliano, Tania Bocchini, ha spiegato come il progetto arriva a valorizzare il territorio partendo dalle sue ricchezze per rilanciare i temi dello sviluppo sostenibile e del rispetto dell’ambiente. «Gli archivi sostenibili arrivano a Sogliano – dice Gabriele Geminiani, ideatore del Montefeltro e San Marino Green Festival – L’iniziativa ha lo scopo di far conoscere la natura e la collezione delle opere d’arte del Festival e che hanno uno sfondo ambientale, lungo un itinerario lento e in contesti in cui vi siano delle corrispondenze umane e culturali interessanti. A Bologna abbiamo avuto nuove acquisizioni grazie alle opere degli artisti Petri Paselli, che ci hanno donato un’installazione. Inoltre, presto si arricchirà dei contributi dell’artista naif Carlo Soricelli, che fra le altre cose ha aperto un osservatorio sulle morti sul lavoro, tragedie che traspone artisticamente nei suoi lavori».

«Sono molto riconoscente verso la giovane amministrazione di Sogliano per la disponibilità che ci hanno riservato, ma vorrei rimarcare la straordinaria interazione con associazioni culturali del territorio che permettono di aprire le porte all’ambiente e alla sostenibilità. Si può crescere insieme, si possono fare cose più grandi e soprattutto si possono condividere e accrescere i saperi. Fare rete è una prerogativa del progetto del San Marino Montefeltro Green Festival e mi fa piacere aver individuato nuovi compagni di viaggio in Matthew Scarpellini, presidente dell’Asf, Associazione Fotografica Soglianese,Vito Buccellato, Ada Grilli, Laura Maria Mino, Manuela Gori e Gilberto Pompili dell’associazione Il Borgo Odoroso di Monteleone». Il prossimo 19 marzo ci sarà l’inaugurazione della nuova sede degli archivi sostenibili a Sogliano al Rubicone al Centro per la Pace Casa Sambi. Domenica 27 marzo alle ore 15 a Podere Lesignano, nella Repubblica di San Marino, ci sarà il momento conclusivo del Kaki Tree Project con la piantumazione del virgulto discendente dall’albero di cachi sopravvissuto al bombardamento atomico di Nagasaki. «Sono segnali di pace in un momento così terribile è imprevedibile della storia dell’uomo moderno», conclude Geminiani. Per chiedere ulteriori informazioni per partecipare al concorso fotografico è possibile inviare una email all’indirizzo ilborgoodoroso@gmail.com.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui