A Rimini l’asilo è gratis per il 70 per cento delle famiglie

Era una promessa della campagna elettorale: asilo nido gratis. Una misura abbinata all’anno scolastico 2022-2023, racchiusa nel Bilancio comunale (altro articolo in pagina) e spiegata da Chiara Bellini, vice sindaco con delega ai servizi educativi.Il servizio è gratis al di sotto di una Isee che vale 26mila euro, vale a dire il «70 per cento delle famiglie riminesi» con figli in età da asilo nido. Già che c’è, Chiara Bellini annuncia una serie di novità che nella sua interezza saranno oggetto di prossimi incontri. Però? «Al di sopra dell’Isee pari a 26mila euro saranno introdotti sconti graduali, fino al 60 per cento della retta. Cambieranno i criteri di accesso al nido». In che senso? «I tempi mutano – argomenta Bellini – la società si trasforma, la probabilità per una donna di trovare lavoro è legata alla possibilità di potere contare sull’asilo nido per i propri figli. Faccio un esempio: un lavoratore dipendente a tempo determinato può contare su un punteggio alto, un disoccupato basso. I criteri di accesso al nido saranno cambiati. Introdurremo poi un punteggio dedicato alle donne che hanno seguito un percorso di uscita dalla violenza».


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui