A Ravenna malati in calo già dal 12 aprile: il punto sull’epidemia

RAVENNA – Il 21 marzo, Ravenna viveva il suo giorno più nero per quanto riguarda i numeri secchi dell’epidemia di coronavirus: 74 contagiati, venti persone ricoverate in una sola giornata. Uno scenario che ha portato, nell’arco di una settimana, al triplicarsi delle persone in quarantena (215 il 20 marzo, 635 il 31) e a 30 morti in dieci giorni in tutta la provincia. Così, quando un mese dopo il commissario Sergio Venturi fa i complimenti alla città per un andamento complessivo dei casi ormai costantemente sotto la decina, è utile ricordare quanto la situazione si sia evoluta nel primo mese di primavera. Secondo i dati comunicati giornalmente dall’amministrazione, che proprio dal 20 marzo con regolarità danno il quadro di persone guarite, in quarantena e decessi, possiamo capire a che punto è l’epidemia in provincia ad oggi. Un dato per tutti: il numero complessivo dei malati (inteso come nuovi casi sottratto ai decessi e ai guariti) in Italia è calato per la prima volta ieri di 20 unità mentre a Ravenna la flessione è arrivata il 12 aprile, quando a fronte di 13 nuove positività si registravano 20 guarigione complete.

Il grafico che fotografa l’andamento dell’epidemia in provincia di Ravenna

Quanti casi di Coronavirus a Ravenna


Partiamo quindi proprio da quest’ultimo dato: sottraendo ai casi accertati (a ieri 934) i decessi e le persone completamente guarite si ottiene che al momento gli attualmente positivi sono 681. Una quota di questi, stimabile attorno alle 160 persone, è clinicamente guarita e in attesa del secondo tampone. Rimangono quindi circa 500 persone su tutto il territorio che ancora non sono uscite dalla malattia. Nella tabella in alto, nelle barre azzurre è rappresentato il numero dei positivi (media sui 7 giorni per ammortizzare i picchi anomali). L’ora più buia, come si nota, nelle ultime due settimane di marzo. Poi un calo interrotto solo dall’esplosione dei casi a Russi, nella Rsa “Baccarini” che tuttavia non sembra aver inciso troppo sul buon andamento complessivo: infatti dopo pochi giorni i nuovi casi sono tornati ad essere meno dei guariti e la linea degli attualmente positivi punta ancora verso il basso, anche se la strada verso la discesa è lunga.

Quanti pazienti guariti dal Coronavirus a Ravenna

Per quanto riguarda le guarigioni, va ricordato che la guarigione clinica significa sostanzialmente che il Covid-19 non dà più sintomi a pazienti che ne avevano manifestati. I primi tre pazienti guariti in questo modo sono stati registrati il 12 marzo. La prima guarigione completa, con due tamponi negativi a distanza di alcuni giorni, è stata comunicata 11 giorni dopo. Come si nota nel grafico (linee gialle e rosa) gli andamenti sono praticamente identici, seppur differiti di questo lasso di tempo. Al 20 marzo le guarigioni cliniche comunicate dall’amministrazione erano 356, quelle complete 198. Nell’ultima settimana l’accelerazione è stata importante.

Quante persone in quarantena a Ravenna

Le persone in quarantena, per aver avuto contatti ravvicinati con un positivo, o in sorveglianza attiva (che devono cioè comunicare all’Ausl le proprie condizioni) sono in diminuzione costante. Le quarantene sono direttamente proporzionali ai nuovi positivi: più persone malate ci sono più saranno i “quarantenati”. Oggi, per la prima volta dal 25 marzo, sono meno di 300 (277).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui