A Ravenna i ragazzi a scuola studiano l’Agenda Onu 2030

La sostenibilità ambientale rappresenta una priorità tra le emergenze globali e ha una sempre maggiore rilevanza nelle agende politiche delle istituzioni nazionali ed internazionali. Proprio per questa ragione l’associazione di Ravenna Nuova Civiltà delle Macchine ha lanciato “Agenda Onu 2030: partecipiamo informati”, un progetto rivolto alle scuole superiori che si sviluppa in 3 attività principali: un momento di formazione frontale per accrescere le conoscenze relative ai temi della sostenibilità, uno di laboratorio pratico e l’evento pubblico “A scuola di clima” per delineare gli obiettivi e le azioni concrete finalizzare a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Questo incontro si terrà lunedì 22 alle 10.30 nella sala conferenze della Casa Matha, a Ravenna. A causa del Covid l’attività, che inizialmente era prevista per l’anno scolastico 2019-20 è stata posticipata di 12 mesi. Ma ha ugualmente fatto crescere l’interesse dei più giovani.

«Partecipare con i ragazzi grazie all’attività didattica a distanza è stato un momento di grande crescita comune – spiega Andrea Zanfini, docente che ha partecipato al programma formativo – È stato un momento di didattica a distanza finalizzato ad aumentare le competenze degli studenti in relazione ai temi della sostenibilità, una formazione “propedeutica” per affrontare la materia di cambiamenti climatici e partecipare in maniera più consapevole ad iniziative come ad esempio i #FridaysForFuture. Questi momenti formativi hanno rappresentato un contributo effettivo per alimentare lo spazio aperto in cui i giovani possano continuare ad essere protagonisti e consapevoli delle loro scelte e valutazioni fatte in merito alle tematiche ambientali».

Sono state coinvolte alcune classi dello scientifico Oriani e del Classico Alighieri di Ravenna, con la partecipazione di circa 100 studenti delle superiori. Nel laboratorio organizzato allo scientifico è intervenuto l’esperto di piattaforme social Matteo Valtancoli che ha svolto sia un momento di formazione sull’uso di Instagram sia ha permesso di realizzare una pagina della classe in cui i ragazzi hanno potuto caricare delle buone prassi o dei messaggi di sensibilizzazione ai principi della sostenibilità. Al classico, in collaborazione con Sinergie, sono state realizzate 2 ore di laboratorio in cui sono stati trattati argomenti specifici relativi al risparmio energetico nelle proprie abitazioni. L’iniziativa ha avuto il sostegno del Ceas e del Comune di Ravenna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui