A Portico il 12 giugno la “Giornata dantesca dell’acquacheta”

In occasione del VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321 – 2021) i Comuni di San Godenzo, Portico e San Benedetto e Marradi, il Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e l’Accademia degli Incamminati di Modigliana, organizzano per il prossimo 12 giugno un evento dal titolo “Giornata dantesca all’Acquacheta”, già inserito nel calendario nazionale degli eventi danteschi. Infatti, Dante cita l’Acquacheta nel Canto XVI dell’Inferno della Divina Commedia (94-102). Per l’occasione la giornata ha come scopo una manifestazione che unisce cultura, ambiente e senso civico. L’ampio programma dell’iniziativa prevede in tarda mattinata il ritrovo nella Piana dei Romiti sopra la Cascata dell’Acquacheta. La località è raggiungibile a piedi da alcuni sentieri fra cui quello che parte da San Benedetto in Alpe in circa due ore. Si svolgeranno: la declamazione e commento del canto XVI dell’Inferno, la relazione di esperti e la presentazione di una ricerca storica sul tema. Seguirà un pranzo al sacco fornito dalle associazioni locali, su prenotazione, e intrattenimento musicale a cura della marching band I Musicanti di San Crispino. Successivamente verranno fornite tutte le informazioni organizzative, che saranno adeguate alle normative in materia di prevenzione Anticovid, a seconda dell’andamento della pandemia. Per informazioni: 0543 967047

Commenti

  1. “Come quel fiume c’ha proprio cammino
    prima da Monte Veso inver levante,
    dalla sinistra costa d’Apennino,
    che si chiama Acquacheta suso, avante
    che si divalli giù nel basso letto,
    e a Forlì di quel nome è vacante,
    rimbomba là sovra San Benedetto
    dell’Alpe per cadere ad una scesa
    ove dovria per mille esser recetto;”
    (Inf. XVI 94-102)

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui