A Patrick Zaki la cittadinanza onoraria anche di Rimini

Il Comune di Rimini ha conferito la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki. Oltre al capoluogo di provincia, il riconoscimento al giovane studente egiziano dell’università di Bologna era già arrivato dai Comuni di Cattolica, Gemmano, Santarcangelo e San Giovanni in Marignano.

La proposta di cittadinanza era stata lanciata dall’associzione Sarà. “Il caso di Patrick George Zaki, detenuto nel suo paese di origine, per le sue idee e per il suo attivismo a tutela dei diritti, sembra in apparenza un fatto distante da noi, peraltro in un momento storico dove siamo tutti distolti da tanti e diversi problemi. È vero però il contrario” commenta Moreno Maresi, presidente dell’associazione. “Questa vicenda infatti è quantomai a noi vicina, perché riguarda il non lasciar nulla di intentato per tutelare l’esercizio dei diritti democratici e del bene “libertà”; valori che non hanno cittadinanza. L’iniziativa di Sarà. ha trovato larga condivisione sul nostro territorio e il riconoscimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Rimini ne è l’ultima e significativa testimonianza”, conclude Maresi. L’associzione ringrazia il consiglio comunale di Rimini, il sindaco Andrea Gnassi, i sindaci dei Comuni del Riminese, la Provincia e tutti quelli che si sono battuti, anche con un piccolo gesto, per Patrick Zaki e per i diritti umani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui