Il bagno Peter Pan rinuncia agli aperitivi per il prossimo weekend. L’appuntamento, che vanta numerosissimi estimatori, si prende un break affinché i gestori possano riorganizzare il servizio.

«Sabato e domenica a partire dalle 16 il bar esterno del Peter Pan resterà chiuso e non serviremo a nessuno i nostri amatissimi cocktail – fanno sapere i gestori del bagno –. Abbiamo infatti deciso di prenderci un po’ di tempo per riorganizzare ancora una volta il nostro servizio alla luce delle norme per il contrasto del Covid-19. Abbiamo già fatto tanto, ma sembra che non sia sufficiente anche perché voi, e di questo vi ringraziamo, siete davvero tantissimi. Continuate a seguirci, troveremo il modo di stare di nuovo insieme in sicurezza».
Il titolare Stefano De Ruvo spiega che l’organizzazione si prende qualche giorno per poter impostare il servizio in maniera diversa: «Nel corso dell’ultimo sopralluogo le forze dell’ordine ci hanno chiesto alcune modifiche che ora ci apprestiamo ad apportare – spiega –. Abbiamo fatto diversi sforzi per attenerci ai protocolli, ma evidentemente dobbiamo prendere altre precauzioni. Non è facile gestire gli aperitivi, anche perché c’è un notevole afflusso di persone. Non abbiamo ricevuto sanzioni, ma abbiamo preso l’impegno di apportare alcuni correttivi. Lo dico senza alcuno spirito polemico. Lavoreremo ancora più intensamente per fare in modo che ci sia la massima sicurezza».
Nessuno spirito polemico, così dicono dal Peter Pan, anche se tuttavia quelle parole «sembra che non sia sufficiente» lascerebbero presagire comunque un certo malumore tra le mura dello stabilimento balneare, che da anni ormai è diventato uno dei luoghi principali di incontro per gli happy hour di Marina di Ravenna. È lo stesso titolare, infatti, ad ammettere che la decisione arriva in seguito a un controllo delle forze dell’ordine, che si è concluso con la richiesta di modifiche sul fronte della tutela dei clienti.
Da settimane, ormai, carabinieri, polizia di Stato e polizia locale stanno battendo palmo a palma Marina di Ravenna – su richiesta diretta della Prefettura – allo scopo di evitare quegli assembramenti che la legge per ora continua a vietare, allo scopo di evitare una nuova diffusione del contagio. Marina, tra le nove località marittime di Ravenna, è sicuramente quella più a rischio, essendo nota proprio per le feste in spiaggia e, di conseguenza, anche quella più attenzionata.

Argomenti:

coronavirus

happyhour

marinadiravenna

peterpan

ravenna

spiaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *