A Longiano la Golden Games compie trent’anni

Golden Games, 30 anni di attività e una nuova tendenza. Un’azienda d’eccellenza del territorio longianese ha tagliato il traguardo. Si tratta della Golden Games srl che ha una quindicina di dipendenti e un giro d’affari sui 3 milioni di euro all’anno. Nel 2020 ha sofferto una riduzione delle vendite causa l’effetto lockdown e la conseguente contrazione negli investimenti del settore turistico, ma l’asso nella manica è una nuova gamma di palestra fitness all’aperto.

La Golden Games ha sede nell’area produttiva di Ponte Ospedaletto di Longiano, in via Montali 384. Nata dall’intuizione degli imprenditori Andrea Di Betta e Cristiano Quadrelli, da trent’anni si occupa di assemblaggio e commercio all’ingrosso di giochi per parchi e da esterno e interno. All’inizio era specializzata in altalene, dondoli e giochi per esterno, negli anni ha allargato anche ad altre tipologie, diventando un punto di riferimento per ogni tipo di parco gioco per strutture ricettive o ricreative, fino ai giochi gonfiabili, ai tappeti elastici, ai giochi indoor, per giardini, in plastica, giostre, little tikes, rotocubo, playground, playcenter, magic tower. I clienti arrivano da tutta Italia e anche dall’estero. Oltre alla vendita l’azienda propone anche il noleggio e garantisce l’assistenza post vendita. Parte della clientela arriva dall’estero e spicca il mercato francese.

«Progettiamo e realizziamo aree giochi per bambini al coperto, all’aperto in spiaggia,, nei parchi, negli asili, gonfiabili per piscine, gonfiabili pubblicitari, giochi in legno, giochi per esterno – illustra Simone Faedi, uno dei responsabili vendite dell’azienda – il primo lockdown è caduto nel periodo peggiore, quello in cui le aziende del turismo investivano di più e quindi le vendite ne hanno risentito. L’azienda non ha ridotto il personale e si aspetta un 2021 migliore, nella speranza che la situazione si normalizzi in tempo. Dalla primavera ci saranno le prime fiere di settore, soprattutto in Francia dove il turismo nei campeggi è molto forte. Poi seguirà la stagione balneare che potrebbe ridare fiato».

C’è un nuovo articolo molto richiesto: «Si tratta di un’attrezzatura fitness, denominata “push up bars” – conclude Faedi – è uno dei nuovi attrezzi che nascono e vengono progettati per utilizzatori più esperti che praticano street workout e calisthenics. Sono adatti ad ambienti esterni e solitamente vengono installati in parchi pubblici e spiagge».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui