A Lido di Dante volontari proteggono le piante dai ciclisti

Il grido di allarme lanciato nei giorni scorsi da Andrea Scarabelli, presidente della Pro loco di Lido di Dante, non è passato inascoltato. Oltre a raccogliere il sostegno dell’assessore al turismo Giacomo Costantini, diversi cittadini si sono mobilitati spontaneamente per mettere in sicurezza le dune e le piccole piante di tamerici che rischiavano di cadere sotto le ruote dei ciclisti. «Giorno dopo giorno – racconta Scarabelli – grazie all’azione di più persone, sono aumentati i pali a protezione delle piantine, in modo da proteggere la crescita di questi alberi che sono molto preziosi per preservare il nostro meraviglioso habitat. Questo mi fa ben sperare, come devo registrare un miglioramento del comportamento dei fruitori della zona. Dobbiamo proseguire nell’azione di sensibilizzazione». L’impegno della Pro loco prosegue dunque nel segno della sostenibilità ambientale: «Negli ultimi giorni siamo intervenuti in un altro tratto di spiaggia di Lido di Dante – conclude Scarabelli –. Insieme ad alcuni volontari abbiamo posizionato dei pali per tutelare e segnalare un’ampia porzione di duna».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui