A Imola con le scuole riparte il Pedibus

Con la riapertura delle scuole di primo grado dal 7 aprile ritornerà anche il servizio di Pedibus del Comune di Imola. Magari non dal primo giorno, in quanto servirà qualche tempo per capire meglio l’assestamento generale, ma l’intenzione è quella «di riprendere, anche in funzione dell’arrivo della bella stagione – spiega Catia Nanni, responsabile del servizio – questa iniziativa che da ormai quindici anni caratterizza la quotidianità e l’organizzazione di numerose famiglie imolesi nel rispondere in modo sostenibile al tragitto casa-scuola. Sono percorsi mai troppo lunghi, al massimo si estendono entro il chilometro, segnalati e con alcune fermate che si susseguono lungo il tragitto».

I numeri del Pedibus

Dal 2006, anno in cui la prima linea è stata istituita in via sperimentale per il complesso scolastico di Sante Zennaro, a oggi di strada, in ogni senso, se n’è fatta. In totale i bambini e le bambine che quotidianamente partecipano sono circa 350. Il tutto grazie alla partecipazione di 120 genitori accompagnatori a volte sostituiti, per necessità, anche dalla disponibilità messa da una quindicina di operatori civici. Le aree disseminate nel tessuto urbano che aderiscono sono in totale nove e sono quelle che vanno dalla Campanella ai Cappuccini passando per Marconi, Pedagna, Ponticelli, Pulicari, Rodari, Sante Zennaro e Zolino con una ventina di linee attivate. Prima della recente chiusura a livello nazionale dei plessi, era stata aperta un’altra linea a servizio del complesso di Sante Zennaro poi quasi subito stoppata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui