A cosa fare attenzione quando si affitta una casa

Avete cercato in Google “bilocale affitto Reggio Emilia” perché volete trasferirvi in questa città e per il momento non potete permettervi di acquistare un nuovo immobile? Sicuramente effettuare una ricerca online è il primo passo da compiere, perché ormai internet è una risorsa fondamentale, utilizzata moltissimo dalle agenzie immobiliari. Basta dunque cercare la tipologia di immobile che si desidera e la città in cui ci si vuole trasferire per visionare diversi annunci di proprio interesse e farsi una prima idea di quello che offre il mercato.

In un secondo momento tuttavia è importante prestare attenzione a molti dettagli, che spesso si trascurano ma che possono fare una grande differenza. Non si può scegliere un appartamento solamente sulla base delle poche informazioni e delle due fotografie che si trovano online. È necessario visitare la casa e fare alcune domande al proprietario, che sono importantissime.

Vediamo dunque quali sono gli aspetti a cui prestare attenzione quando si affitta un immobile.

Le condizioni della casa e lo stato di usura

Quando si prende in affitto un appartamento, bisogna sempre controllare anche i più piccoli dettagli e prendere nota insieme al proprietario di tutte quelle cose che risultano già in cattivo stato. Se per esempio un mobile è rovinato, conviene sempre farlo notare perché altrimenti rischiamo di dover risarcire il proprietario per danni che non sono stati provocati da noi. L’attenzione dunque deve essere massima: in questo modo non avrete problemi quando arriverà il momento di lasciare l’appartamento.

La luminosità dell’appartamento

Spesso non ci si pensa, ma qualsiasi appartamento andrebbe visitato in diversi momenti della giornata perché solo così facendo ci si può rendere conto dell’effettiva luminosità dei vari ambienti. La luce naturale fa una grande differenza, anche in termini economici perché se la casa è molto buia la spesa in bolletta per l’energia elettrica aumenta in modo inevitabile. Vale dunque la pena preoccuparsi sempre anche di questo dettaglio.

L’isolamento termico dell’immobile

Altro aspetto da non sottovalutare mai è l’isolamento termico dell’immobile, che non si può verificare personalmente. Bisogna dunque chiedere al proprietario il certificato di prestazione energetica dell’edificio e tutti i documenti che attestino eventuali interventi di isolamento termico come per esempio la realizzazione del cappotto esterno. Questi sono dettagli che in molti trascurano ma che fanno una grandissima differenza in termini di dispendio economico. La presenza del cappotto per esempio consente di risparmiare notevolmente in bolletta e con il passare del tempo si notano le differenze.

Spese condominiali e altri costi extra canone

Naturalmente, prima di prendere in affitto un appartamento bisogna sempre ricordare di chiedere in modo esplicito quali siano i costi extra da sostenere oltre al canone mensile concordato con il proprietario. Le spese condominiali per esempio possono incidere e bisogna sempre tenerle in considerazione, così come eventuali costi previsti per la manutenzione del giardino o di altre aree esterne. D’altronde, per calcolale la convenienza del canone di locazione è necessario tenere in considerazione anche tutte queste spese extra, che vanno obbligatoriamente sostenute fino a quando si vive all’interno dell’immobile.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui