”Il Pesce fa festa 2020” cambia pelle e sceglie la sicurezza: sì alla fiera, no agli stand gastronomici
La decisione arriva di concerto tra Amministrazione Comunale, Confesercenti e Confcommercio per salvaguardare un appuntamento fisso di Cesenatico, tutelando la salute pubblica: la parte enogastronomica continuerà in tutti i ristoranti della città.

Confermata la fiera che si allarga e coinvolgerà lungomare, via Anita Garibaldi oltre alle tradizionali vie del centro storico via Saffi e via Mazzini con un prolungamento in via Baldini, mentre non saranno previsti gli stand gastronomici all’aperto. La scelta è fatta per misure precauzionali sul covid, visto che sarebbe difficile garantire il distanziamento nei tradizionali stand all’esterno. Inoltre le date ormai alle porte, sabato 31 ottobre, domenica 1 novembre e lunedì 2 novembre, che non permettono di temporeggiare ulteriormente su una decisione chiara e il nuovo DPCM che ancora deve essere annunciato e potrebbe cambiare norme e comportamenti da tenere. Allo stesso modo nel cuore degli organizzatori è forte la consapevolezza che la parte enogastronomica non andrà perduta, ma a farla da padrone saranno i ristoranti, un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale e internazionale.

Gli stand della fiera si allargheranno per coinvolgere ancora di più Cesenatico e allo stesso tempo garantire con più facilità il distanziamento senza il rischio di assembramenti. “Cesenatico in fiera: aspettando il Pesce fa festa 2021” è il nome scelto per una tre giorni diversa.

La nota congiunta di Amministrazione Comunale, Confcommercio e Confesercenti recita: ““Il Pesce fa festa” nella sua veste tradizionale è pronto a tornare già nel 2021, ma per quest’anno abbiamo ritenuto più giusto fare una scelta prudente e, a nostro avviso, responsabile. Le fiera si allarga e a essere protagonisti saranno i nostri ristoranti: in questo modo tuteliamo la salute pubblica e cerchiamo di mantenere la nostra atmosfera per le vie della città. Siamo già al lavoro per definire norme di comportamento e misure per permettere che si svolga tutto in piena sicurezza”

Argomenti:

coronavirus

festa pesce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *