A Cesena sta crescendo un allevamento di alpaca: “Sono animali incredibili”

Quando Denis Bondanini ha comprato la prima coppia di alpaca, era in realtà intenzionato a comprare un cane. Quando ripercorre la storia di come è nato il suo allevamento Cesenalpaca, racconta questo aneddoto, «Poi alla fine l’ho preso il cane, eh», aggiunge ridendo. Nel frattempo però era già scoccato il colpo di fulmine con questi animali.

Allevatore per hobby

Cesenalpaca è un allevamento che ha sede in via Cerchia di San Martino 930 a Cesena, con le ultime nascite è arrivato a quota 20 esemplari, ma quello dell’allevatore in realtà per Bondanini è un hobby: «Io lavoro in un poltronificio da 25 anni – spiega – I miei genitori hanno sempre fatto gli agricoltori, però, e abbiamo sempre avuto qualche animale, una mucca, un cavallo… Adesso invece abbiamo gli alpaca».

Amore a prima vista

L’incontro con gli alpaca risale a 8 anni fa: «Facendo qualche ricerca su internet mi sono imbattuto nella foto di questi animali incredibili, sembravano dei pupazzi. Non li avevo mai visti e mi colpirono subito». Una volta appurato che si trattava di alpaca Bondanini ha cominciato ad approfondire le sue ricerche: «Ho scoperto che esistevano già degli allevamenti anche in Italia così ho cominciato a raccogliere informazioni». Di lì a poco avrebbe comprato la sua prima coppia, oggi ne ha 20. Nel corso dell’estate la famiglia si è allargata: sono nati 3 femmine e un maschio, portando il numero complessivo di esemplari a 4 maschi e 16 femmine di cui 3 gravide che partoriranno a fine mese. «Il mio è un piccolo allevamento – spiega – Ho diverse linee genetiche, gli ultimi due vengono dalla Nuova Zelanda».

Gli open day

Siccome gli alpaca oltre ad essere particolarmente graziosi sono animali anche docili, capita spesso che amici e conoscenti gli chiedano di poter visitare l’allevamento. «Una volta d’ogni tanto organizzo un open day – racconta – Lavoro tutta la settimana, il fine settimana riesco invece a dedicarmi di più all’allevamento, l’idea degli open day nasce per cercare di concentrare le varie richieste che mi arrivano». Di solito non lo fa, ma quando a giugno ha pensato di segnalare l’open day anche su Facebook il successo è stato oltre ogni previsione: «Non mi sarei mai aspettato tanta gente, anche persone che non conoscevo, sono venute più di 100 persone. Durante la settimana sono sempre via, ma quando posso a me fa sempre piacere quando mi chiedono di visitare l’allevamento». L’intenzione è quella di organizzare altri open day non appena gli impegni lo consentiranno.

Dalla lana maglie e pupazzi

Gli alpaca sono animali docili, «Conosco realtà dove li hanno addestrati per la pet therapy o per accompagnare i turisti nelle passeggiate in montagna. Io ne sfrutto la lana: una volta all’anno li tosiamo e mandiamo la lana in un lanificio che mi restituisce il filato a seconda di come lo desidero. Vendiamo il filato nei suoi colori naturali e vendiamo anche prodotti finiti: maglie e sciarpe che realizzano alcune magliaie della zona, la moglie di mio cugino realizza invece pupazzi e ciondoli. Abbiamo anche un sito internet, è in costruzione ma già fruibile, per fare un po’ di vendita diretta».

Fine settimana in fiera

Sabato e domenica Denis Bondanini porterà il suo Cesenalpaca in fiera a Forlì per “Animali in Fiera”: «Partecipiamo con 3 alpaca e i prodotti realizzati con la loro preziosa fibra». Ad oggi questo allevamento è una passione in cui lo assiste anche la famiglia, «Chissà che un giorno non riesca a farlo diventare qualcosa di più. I progetti li ho… Vedremo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui