L'incrocio dove sarà installato il quarto T red cesenate

Arriva il quarto T-red per multare chi non si ferma davanti al semaforo rosso, grazie a un sistema elettronico di rilevazione. Il Comune ha deciso di installarlo all’incrocio tra via Europa e via Machiavelli, nella zona della casa di riposo “Don Baronio”, sul lato di chi procede in direzione Forlì.

E un’altra apparecchiatura ha l’obiettivo di non lasciare scampo a chi commette un tipo differente di infrazione commessa di frequente, che si intende contrastare in modo più efficace. Si tratta dell’invasione della corsia riservata ai bus in piazzale Sanguinetti, di fronte alla stazione ferroviaria. Troppo spesso viene percorsa da mezzi privati, che non di rado vengono anche lasciati in sosta per qualche minuto, per accompagnare chi deve andare a prendere il treno oppure prelevarlo. E allora si è pensato di introdurre in quel punto critico un sistema di controllo elettronico degli accessi, in modo da scoraggiare intralci e pericoli provocati da un uso non consentito di quella corsia.

Per dotarsi di questi due dispositivi tecnologici in grado di multare automaticamente chi sgarra, il Comune investirà 75.000 euro.

Il T-red all’intersezione via Europa-via Machiavelli è stato preceduto da quelli attivati nelle settimane scorse ai semafori agli incroci di corso Cavour con viale Bovio e via Oberdan, di via Padre Vicinio da Sarsina con via Montanari (in direzione Rimini) e di viale Marconi con via Marzolino (in direzione Forlì).

Argomenti:

multe

stazione

t red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *