A Cesena partiti divisi sugli street tutor in arrivo dall’autunno nella movida

A spasso per la movida del centro non si potranno vedere prima dell’autunno. Ma la nuova figura degli street tutor in arrivo nelle serate più piene di eventi (dopo l’annuncio tematico di due giorni fa dell’Amministrazione) anima già il dibattuto politico con le più diverse disamine: poco utili per Fratelli d’Italia, utilissimi e desiderati da tempo per gli alleati della Lega, “semplicemente” una tappa del percorso globale sulla sicurezza urbana per la maggioranza Pd.
Fdi
«Non si cura il problema della sicurezza a Cesena con uno zuccherino: servono più forze dell’ordine, un sistema di videosorveglianza ad alta definizione su tutto il territorio e integrato, un piano concreto di contrasto agli episodi di criminalità nelle zone più a rischio, azioni antidegrado, prevenzione e monitoraggio». Per Luca Lucarelli, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, gli street tutor sono un pannicello caldo: «Il sindaco li presenta come la soluzione ai problemi della sicurezza cittadina: bene la sperimentazione, ma non illudiamoci e non spostiamo l’attenzione altrove. Sono facilitatori di strada, personale che può essere un supporto soprattutto durante gli eventi, ma non confondiamo le acque: nulla a che vedere con una forza di polizia. Per un progetto che si limita all’ausilio della polizia locale durante gli eventi è davvero fuori luogo catalogarlo come progetto di sicurezza».
Lega
Per la Lega la Giunta Lattuca è in estremo ritardo… «Ma ci ha dato ragione. In questi giorni si parla dell’arrivo degli street tutor. I tempi sono ancora incerti, i verbi sono coniugati sempre al futuro, ma in ogni caso, ci piace ricordare che fu la Lega per prima, più di un anno fa in Consiglio comunale, a sollecitare il ricorso agli ‘street tutor’ previsti da un provvedimento regionale».
A parlarne direttamente è la capogruppo del carroccio Antonella Celletti.
«Lo chiesi io stessa in sede di discussione di un’interpellanza in materia di sicurezza. Dunque, l’amministrazione comunale si allinea, seppure troppo a rilento, a proposte e richieste presentate dal nostro gruppo attraverso un gran numero di ordini del giorno, interrogazioni e interpellanze. La sinistra/centro, qualunque sia la matrice culturale delle sue componenti, non è strutturalmente e ideologicamente capace di affrontare la questione a livello nazionale, figuriamoci a livello locale. Però il clima forse sta cambiando. Sarebbe troppo facile oggi dire solo ‘noi avevamo visto giusto’, tuttavia è quanto emerge anche dall’iniziativa ‘street tutor’, che ora aspettiamo sia messa in pratica».
Pd
Lorenzo Plumari, consigliere comunale e segretario del Pd di Cesena, disegna il quadro in cui sono nate queste figure ed abbozza i tempi di utilizzo. «Gli street tutor sono una figura già visibile in realtà come Bologna, Ravenna ed Imola. La cosa che auspichiamo è che questo progetto possa partire nel più breve tempo possibile. Non dipenderà del tutto dal Comune. Gli street tutor dovranno essere anzitutto reclutati. Poi adeguatamente addestrati e formati da enti specifici certificati prima di poter iniziare il proprio servizio per la collettività. La nostra speranza è di poterli vedere, facilmente riconoscibili tramite un’apposita pettorina, in azione negli eventi e nel centro di Cesena a partire dall’autunno».
Plumari guarda al progetto sicurezza nel suo complesso: «In generale la destra usa il tema sicurezza ad ogni livello, dal locale al nazionale, per fare propaganda. Gli street tutor per noi non sono figli di una specifica emergenza dell’oggi. Ma nascono dall’impegno che abbiamo preso con la città fin dal 2019. Avranno compiti di monitoraggio, segnalazione e supporto alla polizia locale: niente ronde di leghista memoria, insomma. Sono un tassello dell’impegno a medio – lungo periodo per la sicurezza della città che vede l’Amministrazione in prima linea anche in grandi progetti: come i 10 milioni che riqualificheranno la stazione rendendola pià bella, fruibile e sicura».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui