A Cesena palestra chiusa dopo “salti mortali” e speranze affossate

«Chiusura definitiva. Non si riapre più». Sono poche parole ma che non lasciano spazio al dubbio quelle scelte da Mauro e Veronica per salutare i clienti della palestra “The life’s sport aps”, in via dell’Arrigoni.

Il cartello è comparso sul vetro esterno della porta della palestra. E a seguire un ringraziamento «a tutti i nostri clienti per l’affetto dimostrato», seguito dalle due firme.

Scorrendo i post pubblicati sulla pagina Facebook della palestra nell’ultimo anno e mezzo, ci si può fare un’idea non solo delle difficoltà affrontate ma anche del grande spirito di proposta con cui le restrizioni sono sempre state affrontate, cercando di tirare fuori il meglio dalle condizioni di lavoro che la pandemia consentiva. Ma dai messaggi e dai video emerge anche l’altalena di speranze e delusioni che ha accumulato chi lavora nel settore delle palestre, uno dei più penalizzati dalle misure messe in campo per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Si va dalle dirette streaming di allenamento per rimanere in contatto con i clienti alla tanto sognata riapertura di giugno scorso, con la fatica, spesso anche economica, di adeguare spazi e lavoro ai protocolli anti-contagio. E quando in autunno il lavoro sembrava sul punto di ingranare e avviato verso il recupero delle perdite patite nei mesi di lockdown totale, ecco la doccia fredda delle nuove chiusure.”

L’ultimo post è del 4 marzo ed esprime amarezza per questa mancanza di certezze. Poi nessun post, fino al cartello comparso nei giorni scorsi, questa volta non sulla bacheca Facebook ma sulla porta della palestra con cui Marco e Veronica, che interpellati dal “Corriere” hanno preferito per ora non commentare, salutano tutti e annunciano la chiusura definitiva.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui