Giro di vite in vista sul fronte dei controlli anti-droga nelle scuole, con un’arma in più a disposizione della polizia locale cesenate: una costosa bilancia elettronica speciale, corredata da kit, che consentirà di definire il peso preciso e il tipo di sostanze stupefacenti rinvenute. Sono due variabili fondamentali per determinare se le droghe in possesso degli studenti o smerciate da personaggi poco raccomandabili che si aggirano attorno alle scuole siano detenute per consumo personale o ai fini di spaccio. Si tratta di una differenza non da poco, visto che nel secondo caso si commette un reato penale, che può avere conseguenze piuttosto gravi, mentre l’uso individuale è un illecito amministrativo, che fa scattare una semplice segnalazione alla Prefettura quali assuntori.
Nei giorni scorsi, investendo quasi 2.600 euro, nel contesto di un finanziamento di oltre 43.000 euro concesso nella primavera del 2019 dal Ministero dell’Interno per il progetto “Scuole sicure”, il Comune ha ordinato a una ditta romana la fornitura di una bilancia elettronica di precisione omologata “Metrologia legale”, come viene chiamata in termini tecnici, per l’analisi di sostanze stupefacenti.
È il preludio a una intensificazione dei controlli per contrastare la circolazione di droghe nelle zone scolastiche, una minaccia concreta che è stata più volte segnalata dalle famiglie.

Argomenti:

controlli

droga

scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *