Le nuove generazioni le considerano quasi dei reperti archeologici. Eppure nel territorio comunale cesenate esistono ancora e sono funzionanti 25 vecchie cabine telefoniche. E a differenza di quanto si è portati a pensare in un mondo dove non c’è più quasi nessuno che non abbia un telefonino, non sono poche le persone che continuano a servirsi di quelle postazioni pubbliche. Dall’ultimo monitoraggio effettuato sono circa 18.000 le chiamate fatte da quei 25 apparati telefonici, che significa una media di 720 da ciascuno di essi e quasi 50 telefonate complessive al giorno.

Questa realtà residua che sa di antico sembra però destinata, se non a sparire, a trasformarsi profondamente nel giro di pochi anni.

Dal prossimo autunno è infatti previsto il decollo di un piano che nel giro di un triennio dovrebbe portare a sostituire gli attuali impianti a postazioni multimediali e interattive, sempre a disposizione del pubblico. Insomma, qualcosa più al passo con gli odierni tempi scanditi dalle nuove tecnologie.

Argomenti:

multimediali

tecnologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *