A Brisighella nasce il Crinale, non solo studio di registrazione

La Romagna si arricchisce di un nuovo luogo dove fare musica: è il Crinale, splendido casale ristrutturato sulle colline tra Brisighella e Modigliana, inaugurato nei giorni scorsi come studio di registrazione. L’iniziativa si deve principalmente al chitarrista modiglianese, ormai cittadino del mondo, Antonio Gramentieri, e ad Andrea Bernabei, che con lui organizza anche il festival estivo di folk contemporaneo “Strade blu”. Crinale è un progetto sostenuto dall’Emilia-Romagna Music Commission, realizzato da “Strade blu” in collaborazione con lo studio di registrazione L’Amor Mio Non Muore di Carpena (Forlì), l’azienda agricola Borgo Fregnano e la rivista Gagarin orbite culturali. Dal 2022 ospiterà seminari, corsi, residenze d’artista, incontri, eventi in natura e laboratori.

«È il tentativo di intrecciare modi solitamente separati di fare e fruire arte e cultura – commenta Gramentieri –. Qui le nuove tecnologie incontrano il territorio, l’analogico e il vintage, la natura e la cultura». «Sul Crinale – aggiunge Bernabei – è possibile curare i propri progetti in mezzo a una natura incantevole, senza pressione. Condividendo gli spazi, abitando un borgo antico, sedendosi a tavola insieme, mangiando cibo e bevendo vino a km zero».

Sono già molti i lavori nati al Crinale: è passato nei giorni scorsi su Rai 2 il docufilm di Lorenzo Stanzani “Tanta strada”, con musiche registrate al Crinale. È stato presentato alla Mostra di Venezia il corto “Across me”, colonna sonora composta e realizzata al Crinale. Sono già disponibili i dischi di Safari Station, Marongiu & I Sporcaccioni, Claudio, Martino Chieffo, Alberto Mancinelli e di Sabrina Rocchi e Franco Naddei, creato a L’Amor Mio Non Muore con molto Crinale dietro le spalle.

Crinale si trova in via Baccagnano 48/52 a Brisighella.

www.crinalelab.com

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui