Jenna, Saguatti e Sorrentino per “Ibrida” a Forlì

FORLÌ. Seconda giornata per “Ibrida”: il festival delle arti intermediali che Vertov Project promuove per la quarta edizione a Forlì, nella Fabbrica delle Candele.
Questa sera, alle 21.30 il danzatore e coreografo Jacopo Jenna mette in scena “Choreographing rappers”, un assolo di cui è anche autore, «un progetto – commenta – che riflette coreograficamente sulla costruzione dei brani hip-hop focalizzandosi sull’immediatezza che il rap possiede. Questo genere musicale infatti ha in sé la qualità di portare lo spettatore a un coinvolgimento diretto e istantaneo, senza passaggi intermedi, dando luogo così a un senso di urgenza o di eccitazione».


Ma questa non è l’unica proposta live della serata: ne sono protagonisti infatti anche Saul Saguatti e Pasquale Sorrentino di Basmati Film con la video-performance “Ighina 01”, inspirata a Pier Luigi Ighina, ricercatore fortemente “sospetto” dalla scienza ufficiale e accademica, collaboratore (a suo dire…) di Guglielmo Marconi.
Saguatti e Sorrentino propongono in scena, ispirata ai suoi studi, una macchina che prende un segnale video in ingresso e lo modifica tramite l’elettromagnetismo generato dai movimenti del corpo umano. Vengono anche riproposte la video installazione “Guardarsi attorno” dell’artista forlivese Patrizia Giambi, composta da sette opere da lei realizzate negli ultimi quindici anni, e “Boy”, esperienza di realtà virtuale proposta da Igor Imhoff.


Le sale della Fabbrica delle Candele ospitano anche i diversi cicli di proiezioni ospiti del festival: “Percezioni” e “Segnali”, a cura di Vertov Project e “Il quotidiano surreale. Video arte italiana” affidata al critico e docente Piero Deggiovanni. Selezionate da lui anche le opere di altre due sezioni, “Post internet (video) art”, in cui l’arte si pone come commento ironico, e a volte polemico, nei confronti di quanto le persone diffondono in rete, e “Video (e)motions”, che documenta la relazione esistente fra il video e il movimento del corpo nella danza.
Ingresso: 8 euro.
Info: www.ibridafestival.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui