4 consigli utili per viaggiare con gli animali in auto

L’estate è la stagione in cui si parte per le vacanze e fortunatamente sono sempre di più gli italiani che scelgono di partire insieme al proprio amico a 4 zampe anziché abbandonarlo sul ciglio della strada. D’altronde, nessun animale meriterebbe un trattamento simile e men che meno cani e gatti, che ci regalano sempre un affetto ed un amore incondizionati. Quando si viaggia con il proprio amico a 4 zampe però conviene organizzarsi a dovere, perché Fido ha le proprie esigenze e se il tragitto da compiere è lungo ci si deve preoccupare anche di lui.

Ecco allora 5 consigli per affrontare un viaggio in auto insieme agli animali domestici, in modo da non avere problemi durante il tragitto ed arrivare tutti sereni, pronti per godersi appieno la vacanza.

#1 Mantenere la giusta temperatura in auto

Innanzitutto, non solo per Fido ma per tutti coloro che viaggiano a bordo del veicolo è importante che la temperatura sia ottimale e che quindi non sia né troppo caldo né troppo freddo. Prima della partenza è sempre raccomandato effettuare i dovuti controlli e se necessario richiedere il servizio di ricarica aria condizionata auto. Dopo alcuni anni infatti il liquido refrigerante deve essere riempito perché rischia di esaurire e viaggiare in autostrada senza climatizzatore può rivelarsi un incubo sia per Fido che per tutti gli altri membri della famiglia! Attenzione però: se accendere l’aria condizionata è inevitabile per evitare il caldo eccessivo, è altrettanto importante non esagerare. Se infatti all’interno dell’abitacolo la temperatura è troppo bassa, lo sbalzo termico quando si esce dall’auto potrebbe rivelarsi alquanto dannoso per la salute di tutti.

#2 Mai lasciare l’animale libero in auto

È altrettanto importante non lasciare mai Fido libero in auto mentre si viaggia, perché pericoloso e tra l’altro non consentito dal Codice della Strada. Si rischiano dunque multe, oltre che incidenti seri ed è bene non sottovalutare mai questo aspetto. Le alternative per mettere in sicurezza l’animale mentre è a bordo sono diverse al giorno d’oggi: i cani di piccola taglia possono viaggiare in un trasportino, mentre quelli più grandi andrebbero messi nel bagagliaio, separati dal resto dell’abitacolo mediante l’apposita rete. Esiste anche la possibilità di farli accomodare sul sedile posteriore, a patto che siano assicurati con la specifica cintura per cani.

#3 Pianificare delle tappe durante il viaggio

Chi è solito compiere lunghi tragitti senza mai fermarsi, deve rivedere le proprie abitudini se viaggia con Fido a bordo perché per un cane trattenere la pipì non è facile come per noi. Senza considerare il fatto che è stressante per qualsiasi animale non potersi muovere per diverse ore consecutive. È dunque sempre meglio pianificare delle tappe durante il tragitto, in modo da sgranchirsi le gambe, bere un caffè, andare al bagno e permettere anche a Fido di fare i propri bisogni in tutta tranquillità.

#4 Partire sempre a digiuno

Infine, tutti i veterinari consigliano di lasciare il cane a digiuno da almeno un paio d’ore prima della partenza. Avere lo stomaco pieno infatti non è il massimo per l’animale, che potrebbe soffrire di mal d’auto proprio come gli umani e stare dunque molto male.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui