Voli annullati, Sozzi: “Prenotate nei siti delle compagnie”

«Scusi, non riesco a effettuare il check-in online. C’è qualche problema?». «Guardi, non risulta alcun volo diretto a Palermo per domenica mattina alle 12». È così che Francesco ha scoperto, a 48 ore di distanza dalla partenza, che dall’aeroporto di Forlì non sarebbe mai partito il “suo” aereo diretto al capoluogo della Sicilia. Una scoperta quasi casuale, che il servizio assistenza dello scalo forlivese ha motivato adducendo a una variazione nella programmazione dei voli da parte della compagnia aerea. Variazione mai comunicata a Francesco perché, come spiega Alessandro Sozzi, direttore generale di F.A srl, la società di gestione dell’aeroporto di Forlì, «i metamotori (le piattaforme esterne da cui è possibile prenotare i voli, ndr) consentono di fare prenotazioni senza trasmettere dati alle compagnie ufficiali, creando disagi ai nostri passeggeri che quindi non vengono avvisati in caso di variazioni di orario o cancellazioni». «L’aeroporto di Forlì è parte lesa – precisa il direttore generale – e si rammarica per questi avvenimenti. Purtroppo in una situazione di mercato instabile, con la pandemia ancora in atto, capita che le compagnie aeree decidano di accorpare i voli. Succede in tutti gli aeroporti. Suggerisco quindi caldamente ai viaggiatori di prenotare sui siti delle compagnie aeree indicate sulla pagina web dell’aeroporto: Ego Airways, Lumiwings, Air Horizont e Air Dolomiti».

Partenza in salita

Il Luigi Ridolfi, tornato a volare da un paio di mesi dopo otto anni di inattività, alla cancellazione dei voli per la Grecia (operati dalla compagnia Ego Airways) deve sommare anche i disagi generati dalle variazioni nei viaggi nazionali, come quelli per la Sicilia, gestiti anche da Lumiwings. Nel caso di Francesco, riminese di 32 anni, il disservizio della cancellazione è stato acuito dal fatto di non aver ricevuto alcun avvertimento, non avendo prenotato dal sito ufficiale. «Se non avessi tentato di fare il check in online l’avrei scoperto solo la mattina della partenza», ribadisce il 32enne, a cui il servizio assistenza del Ridolfi ha consigliato di contattare direttamente la compagnia aerea per pianificare nuovamente il volo. «Il servizio di assistenza mi ha detto che è successa la stessa cosa a tanti altri che hanno prenotato tramite piattaforme esterne. Alcuni si sono accorti che il volo non c’era solo all’arrivo in aeroporto».



Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui