Villafranca di Forlì sott'acqua, la Procura potrebbe aprire un'inchiesta

Mer 15 Maggio 2019
Gaetano Foggetti


FORLI'. Sull'alluvione a Villafranca di Forlì la Procura potrebbe aprire un'inchiesta laddove si ravvisassero eventuali responsabilità. Nel dettaglio, e su questo il sostituto procuratore di turno Sara Posa è già stata avvisata da lunedì, si cercherà di capire quanto il cantiere per la manutenzione di alcune travi, subappaltato ad una ditta dalla Società Autostrade, possa aver influito sulla tenuta dell’argine sul fiume Montone che si trovava nell’area interessata dai lavori. Proprio da questa gigantesca falla, sotto il ponte dell’A14 all’altezza del chilometro 76, esattamente al confine tra le province di Forlì-Cesena e Ravenna è fuoriuscito un flusso ininterrotto di acqua e fango che solo ieri pomeriggio è stato possibile tamponare con enormi massi con i quali è stata eretta una vera e propria diga. 
I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Tag:

,

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *