Trovata senza vita in auto a Cervia, aperto fascicolo per omicidio

L’hanno trovata morta, chiusa nella sua auto in un parcheggio a Milano Marittima, con una siringa in mano. A casa, a una sessantina di chilometri di distanza, la stavano cercando ormai da due giorni, da quando giovedì scorso era scomparsa senza dire nulla a compagno e figli. Il suo telefono non squillava, e proprio sullo smartphone ora si concentreranno le indagini per capire che cosa sia accaduto alla donna, una 44enne residente in una frazione della Bassa Romagna, al confine con il Ferrarese. Per ora non si esclude nessuna pista, nemmeno quella del suicidio, considerata a un primo impatto la più probabile. Ma per fare luce sulle ultime ore prima del decesso, il pm di turno Angela Scorza ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di omicidio colposo contro ignoti, scelta che consentirà di eseguire l’autopsia per capire se l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti possa essere stata fatale e in che contesto la vittima ne abbia fatto uso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui