Spaccio, arrestati i pusher di riferimento della piazza di Cesena

Spaccio, arrestati i pusher di riferimento della piazza di Cesena

CESENA. Arrestati due giovani per spaccio dagli agenti della polizia giudiziaria del Commissariato di Cesena che hanno sequestrato una novantina di grammi di eroina. Da qualche tempo gli investigatori tenevano sotto controllo un ragazzo italiano che era sospettato di coadiuvare un cittadino tunisino nello smercio di stupefacenti nella zona di Cesena e del circondario; nello specifico l’italiano, già conosciuto agli agenti del Commissariato, era solito spostarsi a bordo della sua Audi unitamente allo straniero.

Acquisite, quindi, informazioni attendibili giovedì scorso il veicolo segnalato è stato intercettato sulla via Emilia, al confine tra Cesena e Gambettola nelle prime ore del pomeriggio. Accertata la presenza a bordo di entrambi i soggetti segnalati, il personale della polizia giudiziaria, avendo il fondato sospetto, proprio per le indagini già svolte, che gli occupanti del mezzo potessero detenere droga, decideva di procedere al loro controllo; il comportamento estremante nervoso degli occupanti della autovettura, induceva gli agenti ad approfondire gli accertamenti e procedere ad una perquisizione personale e del veicolo alla ricerca di eventuale sostanza stupefacente. 

La perquisizione dell’autovettura permetteva di rinvenire immediatamente, posto al di sotto del sedile posteriore, lato passeggero, dove si trovava il cittadino magrebino, un involucro in cellophane trasparente contenente mezzo etto di droga. La successiva perquisizione estesa al domicilio del cittadino italiano, ove da circa una settimana era ospitato anche lo straniero, permetteva di rinvenire un bilancino di precisione nonché, ben celato alla vista di estranei, un altro involucro avvolto con cellophane trasparente che conteneva a sua volta 13 dosi confezionate di vario peso di eroina per un totale di 36,35 grammi.

Dalla ricostruzione delle attività di spaccio si è messo in luce che il cittadino tunisino – con vari alias e già condannato per reati in materia di stupefacenti nonché sottoposto all’obbligo di allontanarsi dalla provincia di Forlì-Cesena – è ritenuto uno dei principali fornitori di eroina sul mercato cesenate in quanto smerciava circa 100 grammi di eroina a giorni alterni andando a coprire così il fabbisogno della maggior parte degli eroinomani della zona del cesenate. Dopo la convalida dell’arresto, ed in attesa del processo fissato il mese di dicembre, l’italiano è stato liberato mentre il tunisino è stato trasferito in carcere.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *