“Sono ignorante” è il nuovo video di Mattia Siboni

FORLI’. Esce lunedì 27 “Sono ignorante”, un videoclip musicale goliardico e a sfondo calcistico che avrà come protagonista l’artista Mattia Siboni, affiancato da note personalità del mondo dello spettacolo come Ludovica Pagani – attualmente top influencer in Italia – Sossio Aruta da “Uomini e donne”, Margherita Molinari e i telecronisti Ciro Vasi e Divin Peluso. Il videoclip sarà diffuso in concomitanza con l’uscita del pezzo sulle maggiori piattaforme di streaming quali iTunes, Spotify e Apple Music; è stato girato allo stabilimento balneare “Paparazzi” di Milano Marittima, in collaborazione con l’ex concorrente di “Temptation island” Patrick Baldassari, proprietario della struttura.
L’inizio dell’avventura musicale pr Siboni risale al maggio 2017. Pur non definendosi cantante, ha iniziato un percorso artistico all’interno di un duo, raccogliendo più di 200.000 visualizzazioni con soli due brani lanciati sul web prima di mettersi in proprio.


Siboni, ci racconta cosa bolle in pentola?
«“Sono ignorante” è il mio primo singolo da solista che si discosta un po’ da quello che ho fatto fino ad ora. Se prima mi esibivo in duo con Francesco Rossi, ora inizio il mio percorso da solo. Si tratta di un singolo a sfondo calcistico con le tante gag che sono emerse nel mondo del web».
Perché questo titolo?
«Molto spesso ignoranza e calcio vanno a braccetto. Ci sono nozioni che hanno portato il calcio a essere ignorante, non in accezione negativa ma in chiave goliardica».
Qual è il suo rapporto con la musica?
«Ascolto sempre di tutto. Non la vivo da artista ma come espressione libera di arte. È colei che ti dà un’occasione e ne sono totalmente innamorato».
La musica e la rete possono andare a braccetto?
«Assolutamente sì. Le cose sono cambiate rispetto agli anni passati e oggi il web e la musica sono estremamente legati l’uno all’altra, sono infatti la loro conseguenza reciproca».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui