Savignano, terminata la catalogazione dell’archivio fotografico

Si è conclusa la catalogazione in Opac dell’archivio fotografico di Palazzo Vendemini. Un lavoro corposo e altamente specializzato cui ha dato il proprio contributo anche una giovane di origini savignanesi, Carlotta Drudi, incaricata dall’Open Group, cooperativa bolognese a cui è stato affidato il servizio dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Savignano.

L’inserimento dei dati ha reso possibile la consultazione on line dei documenti dell’archivio comunale attraverso il sistema Opac Romagna.

L’ultimo intervento sul fondo fotografico di Palazzo Vendemini (esclusi i materiali appartenenti al fondo Marco Pesaresi) risaliva al 2012-2013. I materiali fotografici acquisiti o prodotti negli anni successivi erano in attesa di riordino, inventariazione e catalogazione. Una prima parte del lavoro è stata effettuata dagli operatori Jessica Andreucci e Giuseppe Pazzaglia, e poi traslata in Opac da Carlotta Drudi.

In occasione di SI FEST 21 l’archivio, attualmente ospitato nei locali di Palazzo Vendemini in attesa di trovare sede stabile nella futura Fototeca comunale, è stato oggetto di una mostra dal titolo Luce in archivio. Percorsi visivi dai cataloghi fotografici di Palazzo Vendemini, a cura di Jessica Andreucci e Giuseppe Pazzaglia. La mostra, allestita nella sala “Marco Pesaresi” (Palazzo Vendemini, biblioteca comunale, Corso Vendemini, 67) è visibile fino a sabato 20 novembre, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.30 (orario continuato) e il sabato dalle 9 alle 13. Ingresso gratuito.

“Da quando gli smarth phone sono entrati nell’uso comune – afferma il Sindaco Filippo Giovannini – tutti noi sperimentiamo nella vita quotidiana l’importanza di catalogare. Senza, la memoria si vanifica e noi ci perdiamo. È vitale sapere dove poter recuperare un oggetto, un’informazione, una fotografia, perché ci restituisce il nostro mondo, passato ma anche presente. Ringrazio Carlotta Drudi, Giuseppe Pazzaglia e Gessica Andreucci per la cura con cui hanno inventariato i materiali, la presenza dell’archivio è la prova materiale di questi trent’anni che Savignano ha dedicato alla fotografia”.

Da diversi anni il Comune di Savignano sul Rubicone promuove la “cultura dell’immagine”. In attesa della costituzione di una fototeca comunale, l’archivio fotografico della città è ospitato a Palazzo Vendemini. L’archivio è composto di oltre 200.000 documenti tra fotografie storiche, cartoline postali, opere della sezione contemporanea, censimenti, campagne fotografiche e il fondo del reporter riminese Marco Pesaresi, recentemente acquisito dall’amministrazione comunale. L’ultima edizione di SI FEST ha fornito l’opportunità di accrescere l’archivio di Palazzo Vendemini grazie a due stampe donate dalla fotografa Esther Horvath, una stampa di Mario Vidor, altre immagini provenienti dalla campagna fotografica “241 metri” e dalle mostre realizzate dai laboratori di fotografia del Liceo Scientifico di Savignano sul Rubicone. Sono entrati a farne parte anche gli oltre 100 ritratti realizzati nel corso dello shooting “Ritratti per SI FEST 30”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui