San Marino,legge sulle crisi bancarie: c’è l’unanimità

SAN MARINO. L’Aula approva all’unanimità, in procedura d’urgenza, il Pdl “Istituzione di una commissione consiliare d’inchiesta su presunte responsabilità politiche o amministrative che hanno coinvolto la società Credito Industriale Sammarinese-Banca Cis e sulle crisi bancarie”. La sessione consiliare straordinaria, concentrata in una giornata, vede all’ordine del giorno tre progetti di legge relativi al sistema bancario-finanziario. I primi due Pdl, rispettivamente presentati uno da maggioranza e l’altro dall’opposizione, mirano a istituire una commissione consiliare di inchiesta. Le forze di minoranza chiedono che sotto la lente della commissione vi siano «presunte responsabilità politiche o amministrative legate alle recenti vicende che hanno coinvolto Banca Cis», mentre per le forze di Adesso.sm al vaglio dei commissari devono essere le crisi bancarie in senso lato. Il terzo Pdl invece, frutto del tavolo di lavoro tra forze politiche, sociali e categorie, introduce nell’ordinamento sammarinese “Strumenti di risoluzione delle crisi bancarie a tutela della stabilità del sistema finanziario”. A inizio lavori, fin dai primi interventi, viene annunciato l’accordo raggiunto tra tutti i gruppi per far confluire in un unico Progetto di legge le due proposte per l’istituzione di una commissione di inchiesta, attraverso un emendamento unico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui