Sabrina Foschini tra i primi 10 in Spagna con le sue poesie

C’è anche l’artista e scrittrice riminese Sabrina Foschini nella classifica delle dieci migliori opere di poesia del 2021 stilata dal critico letterario spagnolo Joaquín Pérez Azaústre per il supplemento culturale del quotidiano El mundo. Una grande soddisfazione vedere sulle pagine di una delle testate più rinomate in Spagna il nome di Sabrina Foschini al decimo posto accanto a quello di altri celebri poeti di fama internazionale. A colpire l’attenzione del poeta e critico è stata l’opera Mordiscos y plegarias edita da Renacimiento, di Siviglia, un’antologia di lavori della scrittrice riminese tradotti in spagnolo da Juan Vicente Piqueras, traduttore anche dell’opera di Tonino Guerra.

«Mi fa molto piacere vedere il mio nome in questa classifica – racconta Foschini –. Joaquín Pérez Azaústre è un giovane giornalista e poeta che ha scoperto il mio libro e ne è rimasto colpito, ma non ho ancora avuto occasione di conoscerlo personalmente».

Com’è leggersi in un’altra lingua?

«Molto bello e musicale, come Juan Vicente Piqueras sa essere. Questo grande poeta spagnolo ha tradotto anche l’opera completa di Tonino Guerra e ama molto il romagnolo. Ha questo doppio legame con il nostro territorio. Io e Juan Vicente Piqueras ci conosciamo da ormai vent’anni. Lo conobbi quando abitava a Roma, aveva pubblicato un’opera con un’immagine di Tonino Guerra in copertina e da lì ci siamo sempre sentiti. Ha sempre viaggiato molto, ora vive in Giordania e di recente, in settembre, ci siamo incontrati al settimo Festival internazionale di poesia ad Atene. Sarebbe bello ritrovarsi in Italia per presentare anche la sua ultima raccolta di poesie, Padre, tradotte nella nostra lingua nel 2021 per Multimedia».

Quali poesie sono state scelte per la traduzione in spagnolo?

«Il libro è un’antologia del mio percorso e ogni poesia ha il testo a fronte in italiano quindi può essere letto anche nel nostro Paese. I testi sono stati scelti da varie raccolte e non seguono un ordine cronologico: si parte da Voce del verbo, quindi il lavoro dedicato alle figure bibliche, c’è poi una sezione dedicata a La sete e il mare e infine si arriva alle poesie mitologiche (tratte da Gli dei bugiardi, tra le mie ultime pubblicazioni)».

La raccolta si può trovare sulle piattaforme digitali o sul sito della casa editrice Renacimiento.

Gatti indimenticabili

Lo scorso dicembre è uscito inoltre La mia storia nell’arte. Ritratti di gatti indimenticabili curato da Sabrina Foschini per Nfc edizioni. Foschini, Lia Celi, Alessandro Giovanardi e Massimo Pulini vi affrontano un viaggio a ritroso nella storia dell’arte, dalla preistoria al contemporaneo, assieme a uno degli animali più amati dall’uomo, il gatto.

«Come era accaduto per il ciclo dedicato ai cani, gli animali stessi parlano in prima persona descrivendo i quadri, gli artisti e l’ambiente che li circonda», racconta la curatrice e autrice dell’opera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui