Rimini, manca il personale: “Mi arrendo, chiudo il ristorante e ci vediamo a settembre”

«Chiuso per mancanza di personale. Ci rivediamo a settembre». Impossibile non accorgersi del cartello appeso al cancello del ristorante “La cascina del gaucho” di Rimini, lungo la Strada consolare. In questo caso, però, non sono le condizioni di lavoro proposte a tenere lontano possibili candidati, quanto una riorganizzazione interna.
«Il cuoco ha avuto un infarto, ma sta bene – spiega e rassicura Natascia Scurti, titolare -. Ho fatto molta fatica a sostituirlo. In un primo momento, mi sono dedicata alla griglia personalmente (il ristorante propone prevalentemente carne, ndr). Poi non mi è sembrato il caso di andare avanti. Per non offrire un servizio di qualità inferiore alla clientela, ho preferito decidere di chiudere, alla fine di giugno. Riapriremo quando sarà nuovamente presente il personale qualificato».
Un tentativo di ricerca di un sostituto, come di nuovo personale in generale, è stato fatto, però «non ho ricevuto alcuna risposta, neanche da parte di qualcuno per informarsi sullo stipendio – aggiunge -. Sono alla ricerca di un lavoratore annuale, non stagionale. Ma sotto stagione le persone preferiscono fare un lavoro stagionale».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui