Rimini, l’apertura dopo il maltempo della passerella costa 2mila euro

Mer 3 Luglio 2019 | Redazione Web


Rimini, l’apertura dopo il maltempo della passerella costa 2mila euro

Sun 21 July 2019 | Redazione Web

RIMINI. Torna a fare discutere la passerella galleggiante installata l’anno scorso nell’invaso del Ponte di Tiberio. Il 13 maggio, a causa del maltempo e della tracimazione del fiume Marecchia, è stata aperta e chiusa una ventina di giorni dopo. Per una spesa fuori bilancio di poco meno di 2mila euro.
L’apertura, ha spiegato ieri in commissione l’assessore all’ambiente, Anna Montini, viene prevista quando il fiume supera la soglia di livello 2.

L’ordinanza per l’ultima apertura è stata emanata perché non è ancora attiva la convenzione per la manutenzione e l’apertura-chiusura: la gara sarà indetta «a breve», per una spesa di qualche decina di migliaia di euro. Né la passerella, né le banchine a monte del ponte fanno ostruzione al corso dell’acqua. La delibera è passata con 18 sì e 9 no. Particolarmente critico Gioenzo Renzi (Fratelli d’Italia): «Sono da sempre contrario alla passerella, che non si sa nemmeno quanto costa e ostruisce il deflusso dell’acqua». Anche Mario Erbetta (Gruppo misto) non vede l’utilità della passerella, mentre Gennaro Mauro (Movimento per la sovranità) vuole conoscere tutti i costi.

Condividi su Facebook    Condividi su WhatsApp

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *