“Viva gli Alpini, viva Rimini, viva l’Italia”: il monumento al 150° anniversario – VIDEO GALLERY

“Viva gli Alpini, viva Rimini, viva l’Italia!”. Il presidente dell’Associazione Nazionale Alpini Sebastiano Favero ha chiuso così il suo intervento per celebrare la ricorrenza del 150° anno dalla fondazione del corpo degli Alpini. L’Associazione Nazionale Alpini, in collaborazione con la Sezione Bolognese-Romagnola e il locale Gruppo Alpini ha inaugurato questa mattina il “Monumento dedicato al 150° anniversario di costituzione del Corpo degli Alpini” donato alla città di Rimini e posto al Parco Fabbri.  

L’opera è un excursus attraverso la storia delle penne nere: su un basamento arcuato, realizzato in blocchi di calcestruzzo, con impianto di illuminazione a led integrato, si ergono dodici figure di alpini, bidimensionali, a grandezza naturale, realizzate in acciaio corten dal caratteristico color ruggine, che portano le divise del Corpo. Alle loro spalle uno scenario in cui compaiono anche un dromedario, perché il primo impiego in missione degli alpini fu tra le dune africane e un mulo, che per tanti decenni ha accompagnato i soldati della montagna. L’inaugurazione è stata preceduta dall’ammassamento degli alpini, a cui è seguito lo schieramento delle rappresentanze, gli onori al Labaro dell’Ana, l’alzabandiera e i discorsi delle autorità. Sono intervenuti il comandante delle Truppe Alpine dell’Esercito, generale Ignazio Gamba, il presidente dell’Associazione nazionale alpini, ingegner Sebastiano Favero, per l’Amministrazione Comunale l’assessore Juri Magrini in presenza delle autorità civili e militari.   

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui