Riccione. Sgominata la banda dello spaccio nel lockdown

Alle prime luci dell’alba, i carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Riccione, a conclusione di una complessa attività investigativa antidroga, hanno dato esecuzione ad alcuni provvedimenti cautelari emessi dal gip del Tribunale di Rimini, su richiesta del sostituto procuratore Paolo Gengarelli. Gli uomini dell’Arma hanno notificato due ordinanze di custodia cautelare in carcere, un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari e la misura dell’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria nei confronti di altri 4 indagati, tutti ritenuti responsabili, a vario titolo, di aver fatto parte di una rete dedita al traffico di ingenti quantitativi di stupefacenti.

Le indagini, condotte dai carabinieri della perla dallo scorso febbraio 2020, hanno consentito di accertare che gli indagati, in pieno periodo di lockdown, movimentavano notevoli quantitativi di marijuana, proveniente dall’Albania, destinati alle piazze di spaccio della riviera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui