Ravenna, positivo al covid anche un bimbo di un anno

Ancora lunghe code sia al centro vaccinale dell’Esp che al punto tamponi allestito al Pala De Andrè, dove nella serata dell’1 gennaio si sono recati anche i carabinieri, allertati per via dei malumori delle persone in fila che si sono protratte oltre l’orario previsto per il termine delle vaccinazioni. D’altronde, per il quarto giorno consecutivo i contagi sono a livelli mai toccati prima: dopo i 1.053 di giovedì, i 1.241 di San Silvestro e i 1.183 del primo giorno dell’anno, ieri sono stati accertati altri 1.203 nuovi casi. Numeri che delineano il quadro dell’emergenza, cui si aggiungono quelli dei ricoveri: altri 2 nella giornata di ieri mentre tornano a riempirsi le terapie intensive in provincia con 3 posti letto occupati in più (15 complessivamente i pazienti in cura nei reparti di emergenza).

Nel bollettino giornaliero spiccano i 33 contagi a Fusignano, i 27 di Massa Lombarda (con 17 positività di persone con due dosi di vaccino, 3 con tre dosi e 7 non vaccinati), così come i 21 casi in tre giorni registrati a Bagnara di Romagna dove il sindaco Riccardo Francone in un post ha evidenziato come nel piccolo comune della Bassa Romagna non si siano mai raggiunti «numeri così alti; questi dati, chiaramente, ci fanno capire che non siamo assolutamente fuori dal tunnel». Mentre a Casola Valsenio il virus ha contagiato 4 persone, tra cui una persona ultra 80enne e un bambino di poco di 1 anno.

E la pandemia continua a condizionare anche le poche iniziative ancora in programma. A Russi, dove ieri sono state riscontrate 54 nuove positività, è stata rinviata la fiaccolata per la pace in programma sabato prossimo; l’appuntamento, su decisione condivisa tra la sindaca Valentina Palli e gli organizzatori (tra i quali il Comitato per la Pace, le associazioni di volontariato e sportive, la Parrocchia di Russi e il Consiglio Islamico di Russi), è slittato a data da destinarsi. E dopo che a Ravenna l’Advs ha annunciato che l’estrazione finale della Lotteria della Befana 2022 di beneficenza avverrà in diretta sulla pagina Facebook “Advs Ravenna” giovedì 6 gennaio a partire dalle 18 al posto dell’evento previsto in piazza San Francesco, mentre a Cervia sono stati annullati i fuochi d’artificio del 5 gennaio, le Pasquelle e il tradizionale Tuffo della Befana dell’Epifania e a Lugo la Festa della Befana, ieri l’Avis ha comunicato che la consegna delle calze in programma il 5 gennaio in piazza Sasdelli a Casola Valsenio si svolgerà dalle 20 alle 21.30 ma per evitare assembramenti l’associazione invita i bambini e gli accompagnatori ad allontanarsi subito dopo aver ritirato il dono.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui