Nuovo incidente, il sindaco di Dovadola chiede il velox a Casone

Dom 18 Agosto 2019 | Matteo Miserocchi


Nuovo incidente, il sindaco di Dovadola chiede il velox a Casone

Mon 16 September 2019 | Matteo Miserocchi

DOVADOLA. Francesco Tassinari dice basta ed alza la voce nei confronti dei responsabili di Anas e delle forze dell’ordine. Il sindaco di Dovadola chiede a gran voce un intervento per rendere sicura la viabilità lungo la Strada statale 67, in uscita da Dovadola verso Rocca San Casciano, in località Casone. Qui, in passato, si sono registrati diversi incidenti dall’esito mortale. Anche ieri mattina, un centauro, è rimasto ferito in una caduta: la goccia «che ha fatto traboccare il vaso».
La richiesta
Il primo cittadino chiede ora di non rinviare più l’installazione di velox o di rilevatori, che possano spingere chi percorre questo tratto ad andare più piano e dare tranquillità a chi abita nelle vie che si affacciano sulla Ss67. «Questa mattina alle 10 – tuona il primo cittadino – mi sono trovato di fronte all’ennesimo incidente stradale avvenuto nella zona Casone, sulla statale 67 circa 2 chilometri a monte di Dovadola.

Nell’incidente è rimasto ferito a terra un centauro. Dai primi giorni del mio insediamento, avvenuto più di due anni fa, ho segnalato la situazione al Prefetto, al Questore, alla Polizia stradale e all’Anas. Ho richiesto l’autorizzazione per installare un velox fisso. Mi è stata negata».
Il sindaco, però, non ha “mollato” la presa ed è tornato alla carica riproponendo il quesito: ora vuole che la sua richiesta sia ascoltata e soddisfatta. «Da circa 6 mesi ho richiesto il permesso per l’installazione di quattro rilevatori di velocità – prosegue – due a Casone ed altri due nel viale “Zauli” (il nome della Ss67 nell’attraversamento di Dovadola, ndr) nel centro paese. Ancora aspetto, dopo vari solleciti, le autorizzazioni dall’ Anas. Ora mi domando se sia necessario aspettare un’altra tragedia o la perdita di una vita prima di potere intervenire. La prossima settimana scriverò nuovamente agli enti interessati sperando di avere finalmente una risposta».


Dopo questo ennesimo incidente l’Amministrazione ritiene sia ora che arrivino delle risposte al sindaco ed alla popolazione di Dovadola e della località Casone (in passato coinvolta anche in una raccolta di firme sempre per sollecitare l’installazione di velox che rendessero sicuro questo tratto di Ss67. Non va dimenticato infatti che la strada in questione è meta delle uscite di centinaia di motociclisti, per la gran parte responsabili, ma non manca chi prende il nastro d’asfalto come un circuito e trova nella zona di Casone una parte in cui spingere forte. Anche alcuni automobilisti, qui, hanno il piede pesante e gli abitanti non sopportano più questo rischio perenne.

Quanto voteresti questa pagina?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

Tag:, , , , ,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *