CALCIO SERIE C

12/02/2019 - 10:36

di SANDRO CAMERANI

Il Ravenna oggi vuole tagliare il primo traguardo

Battere la Giana Erminio significherebbe salvezza con tre mesi d’anticipo

Il Ravenna oggi vuole tagliare il primo traguardo

RAVENNA. Vaccinati e messi in guardia, quindi con gli occhi apertissimi per la visita oggi al Benelli (ore 18.30) della Giana Erminio, orgogliosa formazione storicamente di stanza a Gorgonzola. Vaccinati, i giocatori del Ravenna, dalle sfortunate gare perse in casa contro Virtus Vecomp e Gubbio, entrambe arrivate dopo prestazioni valide contro avversari ben superiori (Pordenone, Imolese) a quelle affrontate nei frangenti. Il bel Ravenna che ha sbancato San Benedetto del Tronto, quindi, sa perfettamente che la visita della Giana rappresenta una potenziale trappola, neppure troppo mascherata. L’avversario odierno dei giallorossi, infatti, è appena tornato a vincere dopo un’astinenza di undici gare, ma nelle ultime quattro partite disputate non ha mai perso, pareggiando in campo esterno a Rimini e San Benedetto.

Calma e sangue freddo

Anche oggi, quindi, servirà fare la partita ma senza troppa fretta, cercando di non lasciare spazi in contropiede agli avversari. L’assenza di Esposito, che si è già ritagliato a suon di qualità di giocate un posto da attore protagonista in questa squadra, sarà sicuramente penalizzante, anche perchè va a raddoppiare quella del pari ruolo Maleh (e pari anche per caratteristiche tecniche) ma non per questo il Ravenna dovrà rinunciare alle sue propensioni offensive, sfruttando come sempre al massimo l’importanza delle fasce laterali.

Una Giana molto chiusa potrebbe anche rappresentare un’occasione propizia per cercare di sfruttare l’ultimo grimaldello dato in dotazione a Luciano Foschi, cioè Aron Gudjohnsen, che scalpita per mettersi in mostra dopo il dovuto apprendistato nel nuovo ambiente, pur se Galuppini è una sentenza e Nocciolini in predicato di tornare al gol.

Il prepartita

Luciano Foschi ha parlato così del match odierno: «A San Benedetto c’è stata la prestazione al termine di una gara interpretata bene. Nel secondo tempo più del primo siamo stati bravi a creare occasioni. Stavolta ho detto alla squadra che questo è il momento di confermare la crescita ulteriore e accelerare anche se sarà una partita difficile perché la Giana é organizzata, concede poco e con questo allenatore ha fatto i play-off in passato ed è imbattuta dal suo ritorno. Non siamo superiori a loro, abbiamo una classifica superiore. Vincendo raggiungeremmo il primo obiettivo in largo anticipo e poi dovremmo comunque dare il massimo per arrivare dove sarà possibile. Gudjohnsen? Potrebbe essere il suo momento».

Lodevole iniziativa

La società ha deciso che il biglietto sarà di 5 euro per tutti in curva e parterre, mentre 1 euro per gli Under 18.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c