CALCIO SERIE D

01/02/2019 - 06:17

di GIOVANNI GUIDUCCI

Ricciardo, 14 gare per migliorare il record di gol col Cesena

Mercoledì ha segnato la 14ª rete, eguagliando il primato fatto registrare due stagioni fa con la Sicula Leonzio

Ricciardo, 14 gare per migliorare il record di gol col Cesena

CESENA. “La solitudine” cantava Laura Pausini e una beata solitudine si gode in vetta la squadra di Giuseppe Angelini che con la vittoria contro l’Agnonese sul campo di Termoli (1-2) ha consolidato il primato. E sulle note della cantante romagnola sono stati accolti i primi cesenati arrivati mercoledì allo stadio, dove, dai locali a fianco degli spogliatoi, veniva diffusa musica a tutto volume. «C’è qualcuno di Solarolo?», ha chiesto agli ospiti il custode-fan del Cannarsa e alla risposta negativa si era giustificato con un «Volevo solo sapere se qualcuno la conosceva personalmente...».

Record “non valido”

Ma torniamo al calcio e alla 9ª vittoria consecutiva di calendario dei bianconeri (dalla 15ª giornata di andata alla 4ª di ritorno) che però non può essere “omologata” come striscia record in quanto la gara contro i molisani era il recupero della 2ª di ritorno ed è stata giocata dopo il pareggio contro la Sangiustese (5ª ritorno). La doppia sfida con l’Agnonese si è comunque ritagliata un piccolo spazio nella storia del Cavalluccio in quanto per la prima volta sia la partita di andata che quella di ritorno non si sono disputate sul campo ufficiale dei padroni di casa, che nell’occasione si sono trasferiti rispettivamente a Forlì e a Termoli.

I due gol più rapidi

Hanno deciso l’incontro le reti di Jacopo Fortunato e Giovanni Ricciardo che al quarto d’ora di gioco avevano già siglato il doppio vantaggio. Mai in questo campionato la squadra di Angelini si era portata così rapidamente sul 2-0 dando l’impressione di avere già ipotecato il match per poi invece arrivare al fischio finale con il risultato ancora in bilico. Per il capocannoniere del girone è il 14° centro e senza l’ausilio dei calci di rigore. Si tratta del record personale stagionale eguagliato dopo il precedente di due anni fa con la maglia della Sicula Leonzio. Un primato destinato ad essere facilmente migliorato con 14 gare ancora a disposizione. Intanto si è già ampiamente superato Fortunato che al massimo aveva segnato 7 gol con il Delta Porto Tolle nel 2016-’17, mentre quest’anno è già a quota 12 di cui le prime 8 con il Pineto e le altre 4 dopo il suo arrivo in Romagna. In termini di presenze guida invece la classifica bianconera Danilo Alessandro, rimasto l’unico sempre presente (24) dopo che mercoledì Francesco Campagna non è per la prima volta sceso in campo.

Ribeiro è tornato

Dopo quasi due mesi si è interrotta la striscia di imbattibilità esterna di Federico Agliardi, che non subiva reti dal 2 dicembre scorso in occasione della trasferta contro il Montegiorgio. A Termoli il portiere bianconero è stato superato da Salim Ribeiro con un rasoterra che Valeri sulla linea ha “accompagnato” in porta. A fine gara, nello stesso piazzale davanti agli spogliatoi dove ormai non risuonavamo più le canzoni della Pausini, il brasiliano si è reso protagonista di un nuovo “commovente” siparietto. Presentandosi con un “sono un giocatore dell’Agnonese” ha chiesto alla stampa di segnare sul tabellino dei marcatori il proprio nome e non l’autorete di Valeri: «Vengo da un infortunio e gradirei far vedere che sono tornato...».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c