CALCIO SERIE D

09/11/2018 - 07:30

di FABIO BENAGLIA

Almeno tre gare senza Ricciardo per il Cesena

Mcro infrazione al collo del perone della gamba sinistra: l’obiettivo è riuscire ad averlo disponibile con il Campobasso

Almeno tre gare senza Ricciardo per il Cesena

CESENA. C’è una data cerchiata in rosso nell’agenda dei sanitari del Cesena e di Giovanni Ricciardo. Nel tentativo di segnare un altro gol fuori dal campo, calciando la palla dall’infermeria, la data è domenica 25 novembre: nel migliore dei casi il cannoniere del Cesena tornerà in campo in quel giorno per Cesena-Campobasso.

Micro infrazione al perone

Ieri la tac ha diagnosticato una micro infrazione al collo del perone della gamba sinistra, lasciando sostanzialmente invariato il quadro emerso dal primo accertamento. Il menu di Ricciardo sarà fatto di riposo e terapie riabilitative, ma per almeno 15 giorni non sarà a disposizione per il campionato.

Ricciardo salterà di sicuro Isernia-Cesena di domani, poi Cesena-Savignanese di mercoledì 14 e Pineto-Cesena di domenica 18. Lo scontro di domenica scorsa con Nodari al 27’ del primo tempo è stata la prima ferita di una sconfitta dolorosa (in tutti i sensi) contro la Recanatese. Con lo stop di Ricciardo, il Cesena perde il 42% dei suoi gol di questo inizio di stagione (8 su 19 di squadra). Di conseguenza, adesso più che mai è il momento di trovarne altri.

Cinque under

In questi giorni è iniziato un tipo di settimana difficile e stimolante per un allenatore, ovvero sostituire un insostituibile, visto che per caratteristiche Ricciardo non ha controfigure in rosa. Di conseguenza, Giuseppe Angelini sta lavorando per forza a qualcosa di diverso. L’abito del Cesena rimarrà lo stesso anche domani a Isernia, ma con interpreti differenti che dovranno provare a suonare uno spartito nuovo rispetto ai primi due mesi di campionato.

Da quanto si è visto nella seduta di ieri pomeriggio a Villa Silvia, il piano per la palla al centro di Isernia è piuttosto chiaro. Angelini ha provato costantemente un 4-2-3-1 con la classica difesa composta da Noce, Ciofi, Benassi e Valeri. In mediana, Campagna arretra sul centro-sinistra per affiancare De Feudis. In avanti ecco le novità maggiori: da destra a sinistra ci sono Capellini, Alessandro e Tortori alle spalle di Casadei. Un assetto quindi con cinque under alla palla al centro, ovvero Noce, Ciofi, Valeri, Campagna e Casadei.

Cercasi nuovi gol

Con Capellini e Casadei titolari, il nuovo assetto in attacco vivrà su binari più palla a terra e più verticali. Ieri Angelini ha lavorato a lungo e con grande cura sui movimenti d’attacco, con prolungati esercizi dieci contro dieci tra i giocatori di movimento. Senza Ricciardo, in questo mese dovranno forzatamente emergere delle alternative a livello realizzativo e l’emergenza chiama Alessandro e Tortori, due giocatori presi per fare la differenza soprattutto nei momenti difficili. Ecco, questa sembra l’alba del primo momento difficile. Questa mattina rifinitura a Villa Silvia, poi partenza per Isernia, con 108 tifosi già prenotati in prevendita.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c