CALCIO

01/11/2018 - 09:09

di FRANCESCO BARONE

Santarcangelo, situazione delicata: ieri lungo summit Mestrovic-Hefti

A breve dalla proprietà croata dovrebbero arriva i pagamenti

Santarcangelo, situazione delicata: ieri lungo summit Mestrovic-Hefti

SANTARCANGELO. Forse le nuvole nere che fino a ieri si addensavano sul “Valentino Mazzola” e minacciavano tempesta hanno iniziato, piano piano, a diradarsi. O quantomeno sembra filtrare un raggio di sole. Dopo un lungo summit tra il presidente Ivan Mestrovic e il vice Stasa Hefti, la proprietà croata ha deciso di onorare i suoi impegni fino alla fine della stagione. Tradotto, a breve arriveranno i soldi per dipendenti e giocatori. E non solo. Che comunque la situazione non sia delle migliori, lo dimostra anche il comunicato che la stessa società di via della Resistenza ha pubblicato ieri, nel tardo pomeriggio.

Sofferenza

«La società, come del resto sanno i dipendenti - si legge nella nota - al momento si trova in una fase di valutazione dei conti sul passaggio di proprietà avvenuto nello scorso dicembre e che di settimana in settimana registra una crescita dei debiti non inseriti nel bilancio consegnato al momento della cessione di quote. Questa sofferenza, derivante dai debiti accumulati nella precedente gestione, determina tra le altre cose il blocco dei conti del Santarcangelo Calcio e, anche se buona parte di questi problemi è in via di risoluzione, c’è il timore ad aprirne di nuovi per evitare nuovi pignoramenti prima ancora di poter utilizzare le risorse. Nel breve sarà anche completato il passaggio da srl ad asd e la proprietà, che intende agire secondo le regole, utilizzerà nei prossimi giorni la nuova ragione sociale per il pagamento delle pendenze con i dipendenti».

Insomma, Mestrovic ha voluto mettere in chiaro per l’ennesima volta che la mancanza di liquidità non è attribuibile a lui, ma alla situazione pregressa che si è ritrovato subito dopo l’acquisto.

La squadra

Della decisione di continuare e di onorare gli impegni è stata messa al corrente anche la squadra che ieri pomeriggio è tornata ad allenarsi dopo i due giorni di riposo dati da Daniele Galloppa. A proposito dei giocatori, in una nota sottolineano che «la prima squadra del Santarcangelo Calcio in merito alle indiscrezioni uscite ieri mattina sulla stampa, intende sia smentire categoricamente di aver mai fissato un ultimatum alla società per il pagamento degli stipendi, sia di aver mai minacciato di lasciare il club. La prima squadra del Santarcangelo Calcio conosce le difficoltà e le problematiche momentanee ed è costantemente in contatto con la proprietà. I giocatori del Santarcangelo Calcio continueranno quindi, senza alcun ultimatum, ad allenarsi con la massima fiducia nel presidente Ivan Mestrovic e nel vice presidente Stasa Hefti».

Fin qui le parole, per certi versi attese, aspettando il riscontro dei fatti, a cominciare dal prossimo mercato di dicembre.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c