CALCIO SERIE C

31/10/2018 - 11:26

di SANDRO CAMERANI

Siani: "Teramo è un capitolo chiuso ma il Ravenna meritava il punto"

"Non mi faccio influenzare dalla classifica del Renate ma una cosa è certa vogliamo tornare a vincere"

Siani: "Teramo è un capitolo chiuso ma il Ravenna meritava il punto"

RAVENNA. Una costante del Ravenna delle ultime settimane è sempre stata quella di valorizzare al massimo i giocatori subentrati dalla panchina. Tutti, infatti, si sono subito integrati velocemente nel match e spesso sono risultati decisivi con i loro gol per il risultato finale. Hanno segnato infatti entrando a gara iniziata, Magrassi prima e Raffini poi, anche se alla fine a Teramo è andata male, ma anche Giorgio Siani è risultato fondamentale a Gorgonzola perché la rete di Magrassi è arrivata proprio con un tap-in conseguente a una conclusione dell’ex giocatore del sulla quale il portiere lombardo si era superato. Per continuare con le buone abitudini, insomma, adesso si aspetta la rete di Siani, magari già domenica contro il Renate se prima o poi dovesse toccare a lui.

Pronto all’uso

Siani è stato uno dei giovani più interessanti tra tutti quelli arrivati a Ravenna l’estate scorsa per quanto riguarda il lungo percorso del precampionato. Il 4-3-3, per le sue caratteristiche, era certamente un modulo a lui più gradito, ma ciò non toglie che anche il 3-5-2 attuale possa riservargli soddisfazioni, dopo quella sul terreno della Giana.

Infatti, nelle ultime gare Siani è stato spesso chiamato in causa. «Mi impegno al massimo per mettere in difficoltà il nostro allenatore e per cercare più spazio in campo, in settimana poi mi alleno in tre posizioni diverse per farmi trovare sempre pronto quando vengo chiamato in causa. Mi piace particolarmente fare il trequartista come nel secondo tempo di Teramo, ma in passato ho fatto qualche volta il centrocampista e un anno fa al Den Haag l’esterno offensivo, come quasi sempre a Ravenna».

Chiudendo la parentesi sul match di Teramo, quando Siani è entrato a metà gara fornendo un buon rendimento, questa è la sintesi finale. «Abbiamo pagato qualche ingenuità ma dopo il pareggio potevamo sicuramente provare a vincere. Il rigore, però, ci ha tagliato le gambe e tolto un punto che sarebbe stato senza dubbio meritato per la partita giocata dal Ravenna».

Ora sotto con il Renate, una squadra affamata di punti vista la sua classifica e per questo decisa a vendere cara la pelle e probabilmente a lasciare l’iniziativa al Ravenna, provando a chiudere tutti gli spazi. Rispetto alle ultime uscite giallorosse, potrebbe essere una novità forse non graditissima. «Noi affronteremo la gara seguendo le indicazioni del tecnico. Detto che in serie C tutti possono fare punti con tutti, non mi faccio influenzare dalla classifica del Renate, ma è logico che il Ravenna vorrà tornare a tutti i costi alla vittoria».

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c