CALCIO SERIE B

19/06/2018 - 12:09

di ALESSANDRO BURIOLI

Cesena ci crede: Cda e riapertura della campagna abbonamenti

Che sia imminente la firma dell’Erario al piano di ristrutturazione si evince dai due eventi programmati per oggi

Cesena ci crede: Cda e riapertura della campagna abbonamenti

CESENA. Sussurri e grida. Aspettando le certezze, da un paio di settimane a Cesena si viaggia a sensazioni. E le ultime, quelle iniziate nel pomeriggio di venerdì, sono state tutte (più o meno) positive. La fiducia viene manifestata ancora e sempre sottovoce, però non ci sono più la tensione e il nervosismo che hanno caratterizzato la prima metà della scorsa settimana.

Prelazioni riaperte

L’impressione generale di chi naviga da anni tra le onde del pallone è che entro la settimana la risposta dell’Agenzia delle Entrate arriverà. Dire se questo accadrà oggi o domani o giovedì è un mero esercizio di tiro al bersaglio. Però ci sono un paio di segnali che inducono a credere che la soluzione al rebus numero 1 dell’estate bianconera (numero 1, ma di certo non l’ultimo) sia prossimo. Oggi alle ore 18 è in programma un consiglio d’amministrazione nella sede di corso Sozzi. Sempre in giornata riaprirà la campagna abbonamenti con 5 giorni extra riservati alle prelazioni: dalle 9 di oggi alle 19 di sabato i vecchi abbonati potranno esercitare il proprio diritto di prelazione sui posti occupati nella passata stagione. Sentendo nell’aria l’arrivo della pec con la transazione fiscale firmata dall’Erario, ecco che il Cesena vuole dare altri 5 giorni ai vecchi abbonati per rinnovare la tessera. Da ricordare, che sono stati 1.255 i tifosi che, nelle due settimane dedicate ai vecchi abbonati, hanno rinnovato la tessera a scatola chiusa e con coraggio.

Tre milioni entro fine mese

Oltre alla firma dell’Agenzia delle Entrate sull’accordo di ristrutturazione del debito, per potersi iscrivere (anche se con riserva fino al momento dell’omologa del tribunale), al Cesena da qui al 30 giugno servono poco meno di 3 milioni: martedì 26 andranno versati 1,7 milioni di stipendio a tutti i tesserati (mensilità di marzo, aprile, maggio), entro il 29 serviranno la fideiussione da 800mila euro e 300mila euro per i contributi di marzo e aprile.

Diesse e debutto

Per quanto riguarda il direttore sportivo, il Cesena ha l’accordo verbale con Nereo Bonato da giovedì 7, quando ci fu l’incontro a Modena. Non appena riuscirà a risolvere la questione iscrizione, quindi, il Cesena, salvo cataclismi, lo annuncerà. Intanto, da ieri è ufficiale la data di debutto delle squadre di B in Coppa Italia: domenica 5 agosto. Con il Cesena che, se tutto andrà per il verso giusto, giocherà sul neutro di Forlì contro un club di C o di D.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c