CALCIO SERIE C

31/05/2018 - 14:58

di ALESSIO PRANZETTI

Rimini, Matteo Brighi resta un sogno: l’Empoli ha deciso di tenerlo in serie A

Manca la firma sul rinnovo ma c’è l’accordo tra le parti. Il “sostituto” potrebbe essere Vitiello

Rimini, Matteo Brighi resta un sogno: l’Empoli ha deciso di tenerlo in serie A

RIMINI. Non è finita finchè non è finita però il borsino sull’arrivo di Matteo Brighi, o meglio sul ritorno in biancorosso, tende decisamente al ribasso. Mentre fino a qualche giorno fa le speranze erano discrete, lui stesso lo aveva fatto capire quando si è ritrovato con i fratelli Andrea e Marco un mesetto fa a Rimini, ora invece la situazione pare cambiata, anzi precipitata. Manca la firma sul rinnovo del contratto con l’Empoli però c’è già l’accordo.

La resistenza dell’Empoli

Infatti a quanto pare la società toscana, neopromossa in serie A, ha deciso di confermare il centrocampista riminese, classe 1981, per un’altra stagione nonostante da gennaio, mese del suo arrivo dal Perugia, fino all’ultima di campionato non abbia giocato tanto almeno da titolare. Serietà e competenza hanno stregato i dirigenti azzurri disposti a trattenere Brighi pur sapendo benissimo che Matteo non partirà titolare in A. Ma soprattutto pare sia stato il tecnico Andreazzoli a spingere in tal senso perché evidentemente il giocatore può rappresentare un importante punto di riferimento nello spogliatoio a prescindere dal minutaggio. A questo punto è difficile che sia proprio Brighi a rifiutare un accordo che c’è già anche se ancora manca la firma e quindi il Rimini dovrà trovare altre soluzioni.

Sondaggio per Vitiello

Una di queste potrebbe essere quella che porta a Leandro Vitiello, campano centrocampista nato nell’ottobre del 1985, nell’ultima stagione in forza al Gavorrano, retrocesso in serie D dopo il play-out perso contro il Cuneo. Vitiello ha le caratteristiche volute da Righetti, cioè quelle di essere un “guerriero” in mezzo al campo visto che ha il compito di “rompere” le azioni avversarie. Tante le maglie indossate nella sua carriera da Vitiello, quasi sempre tra serie B e serie C, come Grosseto, Ascoli, Ancona, Benevento, giusto per citarne alcune. In virtù della retrocessione in serie D, Vitiello si è automaticamente svincolato anche se il Gavorrano ha in mente di proporgli un nuovo contratto.

Per adesso comunque si è nel campo di un sondaggio anche se non è escluso che a breve non venga fatto l’affondo definitivo.

Nel complesso Vitiello rappresenterebbe comunque un eccezione al principio basilare di Grassi e soci che è quello di costruire una squadra formata in gran parte da riminesi o comunque da elementi romagnoli, principio vincente in voga da due stagioni.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500


TOP NEWS

ARTICOLI CORRELATI

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c