CALCIO B

10/03/2018 - 10:37

di LUCA ALBERTO MONTANARI

Il Cesena raccoglie le forze e riparte

Terza gara in una settimana contro un Carpi che non gioca dal 24 febbraio. Si rivede Laribi, dubbio Donkor-Eguelfi

Il Cesena raccoglie le forze e riparte

CESENA. Tre partite in sette giorni, una partita in due settimane. Mai come oggi pomeriggio, alla palla al centro, peserà questo dato: dallo scorso 24 febbraio, giorno dell’ultima gara giocata in contemporanea da Cesena e Carpi, le strade di romagnoli ed emiliani si sono drasticamente divise. Il Cesena, dopo il famigerato Burian, ha sbancato La Spezia (1-2) ed è sbiancato contro la Pro Vercelli (2-2) e oggi sarà alla terza partita di campionato nel giro di una settimana mentre il Carpi si è improvvisamente fermato e non gioca dal 24 febbraio (Carpi-Entella 0-0), bloccato prima dal meteo a Pescara e poi dal terribile lutto di Astori (anche oggi è in programma un minuto di raccoglimento) domenica scorsa in casa contro il Venezia. Morale: oggi al Manuzzi scendono in campo una squadra spremuta da due impegni ravvicinati e una squadra indiscutibilmente molto più riposata. Martedì scorso contro la Pro, dopo un primo tempo sontuoso anche a livello fisico, il Cesena ha pagato e oggi servirà una perfetta gestione delle forze.

Turnover?

La prima buona notizia riguarda Laribi, pronto a rientrare dopo il lieve infortunio muscolare di Ascoli. Per lo stesso motivo Castori perde Fazzi, proprio nel giorno in cui è in forte dubbio Donkor: se il terzino non dovesse farcela, dopo sei mesi tornerà Eguelfi con Perticone spostato a destra. Per Chiricò c’è aria di utilizzo a gara in corso e così l’uomo di Tolentino, al netto di Laribi, dalla cintola in su potrebbe confermare gli uomini di martedì mentre in difesa tornerà Esposito al posto dell’ex Suagher.

Equilibrio

Il Carpi è un avversario tremendamente scomodo, come spiega il suo rendimento stagionale: 9 vittorie, 10 pareggi, 8 sconfitte. La squadra di Calabro ha il peggior attacco del campionato (23 gol) ma anche una difesa solidissima (appena 30 reti al passivo). Molto curioso ma volendo anche pericoloso il rendimento esterno: pur avendo segnato appena 6 gol in 13 viaggi, ha già vinto tre gare in trasferta.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c