VOLLEY CHALLENGE CUP

Dopo le soddisfazioni in campionato serve una euro-Bunge all'altezza

A Lisbona il ritorno dei quarti: si parte dalla vittoria per 3-1 ottenuta a Ravenna (ore 21.30)

di ENRICO SPADA

28/02/2018 - 12:50

Dopo le soddisfazioni in campionato serve una euro-Bunge all'altezza

RAVENNA. A parti invertite rispetto a tre anni fa, si ripete la sfida tra Benfica e Bunge Ravenna: stavolta in palio ci sono le semifinali e non la finale della Challenge Cup e la squadra chiamata a rimontare è quella portoghese, mentre allora la rimonta non riuscì ai ravennati che fallirono l’ingresso nell’atto conclusivo.

Si riparte da 3-1

La Bunge affronta la difficile trasferta di Lisbona, forte di aver centrato l’obiettivo più importante, i play-off scudetto, con addirittura una giornata di anticipo rispetto alla fine della stagione. Si parte dal 3-1 per i ravennati ottenuto all’andata che li mette nelle condizioni di potersi qualificare anche perdendo 3-2.

Esattamente come domenica scorsa, dunque, obiettivo centrato alla conquista dei primi due set per i giallorossi ma, a differenza della sfida con Monza, dall’altra parte della rete ci sarà uno Sporting Benfica motivato, che gioca davanti al pubblico amico e deciso ad avanzare in coppa.

Subito aggressivi

La strada per i portoghesi non sarà semplice perché, bene che vada, dovranno comunque disputare il golden set, soluzione che invece non va bene alla squadra ravennate che punta a chiuderla prima.

«Ci portiamo dietro le cose belle della regular season - dichiara il tecnico ravennate Fabio Soli - culminate con la qualificazione ai play-off che per noi rappresenta la realizzazione di un sogno, e cioè il lavoro, l’impegno e il sacrificio, in vista di una partita per nulla facile, da disputare su un campo molto ostile come quello di Lisbona. Ci saranno di sicuro dei momenti di difficoltà, in cui ci serviranno proprio queste qualità, in quanto ci teniamo tantissimo ad andare avanti nella Challenge Cup. Sarà fondamentale l’approccio alla partita, che non dovrà essere con il freno a mano tirato. Anzi, dovremo scendere in campo fin da subito molto aggressivi, in modo di condurre il gioco e chiudere quanto prima il discorso qualificazione. Bisogna pensare all’opportunità del golden set solo come ultima via di uscita e provare a fare di tutto per evitarla».

Soliti noti

Ravenna, nonostante il pieno recupero del centrale bulgaro Georgiev, non dovrebbe cambiare formazione rispetto a domenica scorsa e dunque scenderà in campo con Orduna regista, Buchegger opposto, le bande Poglajen e Marechal, i centrali Diamantini e Vitelli e il libero Goi.

Dall’altra parte della rete, il Benfica risponderà con Vinheido Reis Lopes in regia, l’opposto Gradinarov, i centrali Soares e Cveticanin e le bande Lucas Gaspar e Nargarido e con Casas libero.

Si gioca alle 21.30 ora italiana, arbitrano il polacco Lagierski e lo spagnolo Sabroso Moratilla. Diretta streaming (gratis da Pc e a pagamento su smartphone o tablet) su LaolaTv.

Chi supererà il turno troverà in semifinale la vincente del doppio confronto tra i bulgari del Montana Volley e i turchi del Maliye Piyango Sk Ankara, che hanno vinto 3-0 in casa l’andata.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c