SUPERLEGA

08/02/2018 - 16:30

di ENRICO SPADA

La Bunge non può permettersi passi falsi

Stasera alle 20.30 il posticipo in casa del Castellana Grotte

La Bunge non può permettersi passi falsi

La Bunge vuole completare la rimonta. Per centrare l’obiettivo play-off scudetto, la squadra di Fabio Soli non può sbagliare un colpo in questo finale di regular season e oggi, nel posticipo della ottava giornata di ritorno, sul campo di Castellana Grotte penultimo in classifica, non può permettersi passi falsi.

Cinque le vittorie nelle ultime sei gare per i ravennati che sembrano essersi messi alle spalle il momento più difficile della stagione ma che devono fare i conti con un avversario che non ha affatto deposto le armi, nonostante la posizione in classifica e che vuole chiudere in bellezza comportandosi bene nei play-off per l’Europa. Il divario in classifica è importante, all’andata Ravenna vinse senza troppe difficoltà ma Fabio Soli non si fida di una rivale che comunque qualche segnale positivo lo ha lanciato nel girone di ritorno. «Abbiamo di fronte una gara piena di insidie - spiega il tecnico ravennate - contro un Castellana Grotte che gioca molto meglio rispetto all’andata e che in casa esprime la sua miglior pallavolo. Niente alibi, però, perché da parte nostra ci deve essere l’ambizione di poter effettuare una buona prestazione, in quanto possediamo tutte le qualità per vincere la partita. Non bisogna commettere l’errore di sottovalutare gli avversari, perchè in questa Superlega non esistono match facili. In Puglia per esempio ha perso Civitanova, mentre noi stessi abbiamo fatto tanta fatica a piegare in trasferta Sora, che all’andata avevamo battuto in modo abbastanza agevole».

Un altro esame di maturità, dunque, per la squadra romagnola che farà leva, come nelle ultime gare, sul servizio e su un Buchegger in grande condizione per portare a casa tre punti fondamentali. «Sarà necessario stare in campana, umili e battaglieri, con la consapevolezza che solo mostrando il nostro miglior gioco riusciremo a conquistare un risultato positivo. Per farcela dovremo esprimerci come con Verona: trovare una buona continuità nella battuta, limitare al massimo gli errori e mantenere la capacità di lottare fino alla fine negli scambi lunghi. Purtroppo non siamo brillanti come a inizio stagione e in più la lunga trasferta a Bari pone anche delle difficoltà logistiche, ma questo capita un po’ a tutti a causa di una calendario che non dà tregua: niente scuse, però e non ci tireremo certo indietro».

Ancora fermo per infortunio il centrale bulgaro Georgiev, Soli si affiderà per la terza partita consecutiva alla coppia di centrali italiana composta da Diamantini e Vitelli. In cabina di regia c’è Orduna, opposto Buchegger, le bande sono Poglajen e Marechal e il libero Goi. Castellana Grotte schiera Paris in regia, l’opposto Tzioumakas, i centrali Ferreira Costa e De Togni, le bande Hebda e Moreira e il libero Cavaccini. Si gioca alle 20.30, arbitrano Florian e Lot. Diretta su Raisport.

LASCIA IL TUO COMMENTO >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Corriere Romagna (©) - 2018 P.Iva 00357860402
logo w3c